3 aprile 2020
Aggiornato 23:00
Al via lunedì

Clini: Tavolo tecnico sull'ILVA

Siederanno il ministero dell'Ambiente, il ministero dello Sviluppo economico, la Regione Puglia e l'azienda Ilva, per trovare, in tempi brevi, soluzioni condivise riguardo allo stabilimento di Taranto. Il Ministro: Domani il Governo adotterà un provvedimento d'urgenza

BARI - Lunedì partirà e si metterà a lavoro il tavolo tecnico sull'Ilva, dove siederanno il ministero dell'Ambiente, il ministero dello Sviluppo economico, la Regione Puglia e l'azienda Ilva, per trovare, in tempi brevi, soluzioni condivise riguardo allo stabilimento di Taranto: lo ha annunciato il ministro dell'Ambiente Corrado Clini dopo la serie di incontri a Bari con il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, il presidente dell'Ilva, Bruno Ferrante e le istituzioni locali.
Un tavolo da tutti voluto, ha sottolineato il ministro che si è detto «molto soddisfatto degli incontri», evidenziando la condivisione unanime, di governo, enti locali, azienda, Confindustria e sindacati, della necessità e volontà di trovare un percorso comune da fare per garantire sostenibilità sociale e ambientale dello stabilimento Ilva, oggetto di un decreto di sequestro dell'area a caldo disposto dal gip di Taranto nell'ambito dell'inchiesta per disastro ambientale.

Domani il Governo adotterà un provvedimento d'urgenza - Al Consiglio dei Ministri di domani il governo adotterà «un provvedimento d'urgenza» per velocizzare le procedure di attuazione degli interventi per la bonifica e la tutela ambientale dell'impianto di Taranto previsti dal protocollo d'intesa del 26 luglio.
«Valuteremo se sarà un decreto legge o un'ordinanza di Protezione civile», ha spiegato Clini, per il quale quello con l'azienda è stato «un incontro molto positivo».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal