3 aprile 2020
Aggiornato 22:30
L'inchiesta ILVA

Ilva, domani il Decreto per bonifica e tutela ambientale

Il Ministri Clini: «Favorevole e disponibile», continua il vertice di Bari. Il protocollo d'intesa prevedeva interventi complessivi per circa 336 milioni di euro, di cui 329 di parte pubblica e 7 di parte privata

BARI - Al Consiglio dei Ministri di domani arriva un decreto legge per realizzare interventi in materia di bonifica e di ambientalizzazione dell'Ilva di Taranto, secondo quanto previsto dal protocollo d'intesa firmato al Ministero dell'Ambiente lo scorso 26 luglio.

È la prima novità emersa dal vertice in corso a Bari nella sede della Regione Puglia sulla questione dello stabilimento siderurgico di Taranto, convocato dal ministro dell'Ambiente Corrado Clini con il governatore Nichi Vendola, il sottosegretario allo Sviluppo Economico Claudio De Vincenti, i rappresentanti degli enti locali e le forze parlamentari.

«La Regione Puglia, i rappresentanti degli Enti Locali e la deputazione parlamentare - si legge in un documento diffuso al termine del primo incontro - hanno chiesto unanimemente la predisposizione di un decreto legge su Taranto che consenta di accelerare la realizzazione degli interventi previsti in materia di bonifica e di ambientalizzazione all'interno del Protocollo d'Intesa. Il Ministro Clini, in accordo con il Ministro Passera, si è dichiarato favorevole e disponibile a sottoporre la richiesta all'attenzione del Consiglio dei Ministri di domani».

Terminato l'incontro istituzionale, il tavolo avvierà ora il confronto con il presidente Ilva Bruno Ferrante. Il protocollo d'intesa prevedeva interventi complessivi per circa 336 milioni di euro, di cui 329 di parte pubblica e 7 di parte privata.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal