23 febbraio 2020
Aggiornato 22:00
Il Governo dei Tecnici

Clini: Mi dimetto dalla presidenza dell'«Area Science Park»

Lettera del Ministro dell'ambiente al Premier Monti: L'autosospensione bastava ma così stop alle polemiche

ROMA - Il Ministro dell'Ambiente Corrado Clini si è dimesso stasera dalla presidenza di «Area Science Park» di Trieste, comunicando la sua decisione con una lettera al Presidente del Consiglio Mario Monti. «Con grande dispiacere mi dimetto da Presidente di AREA Science Park di Trieste. E' evidente che la mia posizione attuale di Ministro non presenta alcun profilo di conflitto di interessi, e ritengo che la mia decisione «autosospendermi» dall'esercizio delle funzioni di presidente corrisponda a quanto richiesto dalla legge in materia di risoluzione dei conflitti di interessi, n.215 del 2004. Tuttavia le polemiche sollevate in sede politica e sulla stampa sulla mia presunta incompatibilità con il ruolo di Presidente di AREA Science Park di Trieste indicano che la questione non può essere affrontata in modo sereno e razionale».

Ad ogni buon conto, Clini ricorda a Monti di aver «congelato la mia posizione e funzione di presidente dalla data del giuramento come Ministro» e che «da allora le funzioni di presidente sono esercitate dal vicepresidente secondo quanto stabilito dallo statuto di AREA Science Park di Trieste», per di più con «esclusione da ogni indennità, peraltro mai percepita anche prima della nomina a Ministro». E «in aggiunta, voglio ricordare che AREA Science Park è un Ente Pubblico Nazionale di Ricerca vigilato dal Ministero dell'Istruzione,Università e Ricerca. Mentre il Ministero dell'Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare - ha sottolineato il ministro - non esercita funzioni di vigilanza o altri poteri nei confronti di AREA Science Park.