26 gennaio 2020
Aggiornato 18:30
La conferma del Policlinico

Tbc al Gemelli, due neonati positivi al test

Stanno bene, saranno sottoposti a nuove analisi. Entro fine mese test per tutti i neonati

ROMA - Altri due neonati sono risultati positivi al test per la Tbc. Lo confermano fonti sanitarie del Policlinico Gemelli di Roma dove un'infermiera è risultata affetta da Tbc.
Sarebbero, dunque, in totale tre i bambini risultati finora positivi al test. Gli ultimi due casi si aggiungono alla bambina ricoverata al Bambin Gesù. I bambini stanno bene e le famiglie sono state già informate e già domani saranno effettuate nuove analisi sui neonati, come previsto dal protocollo.
Entro la fine del mese di agosto tutti gli oltre mille neonati del policlinico Gemelli di Roma che potrebbero essere entrati in contatto con l'infermiera poi risultata affetta da Tbc saranno sottoposti ai test.

Entro fine mese test per tutti i neonati - Entro la fine del mese di agosto tutti gli oltre mille neonati del policlinico Gemelli di Roma che potrebbero essere entrati in contatto con l'infermiera poi risultata affetta da Tbc saranno sottoposti ai test. E quanto emerso al termine della riunione dell'unità di coordinamento che sta gestendo l'attività di controllo sui nati al Policlinico romano dal primo marzo al 25 luglio 2011 inseriti nel programma di sorveglianza per la Tbc. Lo comunica in una nota la Regione Lazio.
«Nel corso dell'incontro - si legge nella nota - si è fatto il punto della situazione sulle attività di controllo avviate, che si stanno svolgendo con regolarità e che, entro il 31 agosto, garantiranno a tutti i bambini interessati, l'effettuazione dei test e delle visite di controllo previste dal protocollo medico».
Le strutture interessate, sotto la supervisione della Regione Lazio e dell'Asl RmE, sono quelle del policlinico Agostino Gemelli, dell'ospedale Bambino Gesù e dell'azienda ospedaliera San Camillo.
I dettagli dell'attività svolta e programmata dell'Unità di coordinamento saranno illustrati domani, nel corso di una conferenza stampa che si svolgerà alle ore 12, nella sala Tevere della Regione Lazio.