22 febbraio 2020
Aggiornato 17:30
Governo

Verdini: Tremonti ha fatto la sua parte, Galan fuori luogo

«Opinioni legittime, ma non discuterne sulle pagine dei giornali»

ROMA - «In questa delicata fase politica, nella quale il Popolo della Libertà e l'intero centrodestra sono sotto attacco da più fronti, è il momento della coesione e dell'armonia. Nel Pdl, in questi mesi, ognuno ha fatto la sua parte. Chi, come l'onorevole La Russa, nella gestione del partito, chi, come l'onorevole Cicchitto, nel tenere compatti i gruppi parlamentari e chi, come il ministro Tremonti, per fare in modo che l'Italia uscisse meglio degli altri paesi europei dalla crisi economica internazionale». Lo ha dichiarato Denis Verdini, coordinatore nazionale del Pdl.

«Solo un cieco può non vedere che senza una politica economica di rigore e di serietà anche l'Italia sarebbe stata affossata così come è accaduto ad altri paesi. Ritengo pertanto esagerate e fuori luogo le critiche a coloro che, ognuno per la sua parte, hanno assicurato risultati così importanti e lusinghieri. E' legittimo avere opinioni diverse, come quelle del ministro Galan, la cui storia e il cui attaccamento al centrodestra sono fuori discussione, così come è apprezzato il suo lavoro di ministro, ma è anche doveroso che queste possano essere valutate e discusse nelle sedi di partito e non sulle pagine dei giornali, proprio perché è ciò che vogliono i detrattori del Pdl e quanti ambiscono alla caduta del governo Berlusconi per via extrapolitica», ha concluso.