6 aprile 2020
Aggiornato 02:00
Il caso Montecarlo

I PM: non sentiremo Tulliani

«Vogliamo accertare il prezzo di vendita. Non ancora trasmessi da Montecarlo ulteriori documenti sulla casa»

ROMA - Accertare il prezzo di vendita. «Non è cambiato» l'obiettivo degli inquirenti della Procura di Roma che indagano sulla casa di An a Montecarlo, dopo le rivelazioni del ministro della giustizia di Santa Lucia e la conferenza stampa del presidente della Camera, Gianfranco Fini. I magistrati, da una parte, ribadiscono che allo stato «non si ha intenzione» di convocare Giancarlo Tulliani e dall'altra parte si sottolinea come le verifiche andranno avanti sino a quando non sarà definito il valore immobiliare dato all'appartamento di Boulevard Princesse Charlotte.
Intanto, secondo quanto si è appreso, l'autorità giudiziaria del Principato di Monaco non hanno ancora trasmesso il supplemento di rogatoria richiesta nelle scorse settimane. I documenti oggetto dell'istanza potrebbero essere comprovanti il prezzo di vendita da parte del partito e quello di acquisto della società off-shore Printemps Ltd.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal