24 ottobre 2020
Aggiornato 19:30
Lo scontro nel Centrodestra

Cesa: cala il sipario sul teatrino d'agosto

Il Segretario dell'UDC: «Un bene l'accantonamento delle elezioni anticipate, vera e propria fuga dalle responsabilità di governo»

ROMA - Il vertice tra Bossi e Berlusconi pone fine al «teatrino d'agosto» sulle elezioni anticipate e l'Udc proseguirà sulla linea della «opposizione repubblicana». Il segretario dei centristi Lorenzo Cesa commenta così la conclusione del vertice tra Pdl e Lega: «Finalmente - dice Cesa - sembra calare il sipario sul teatrino della politica alimentato nel mese di agosto dalle convulsioni del Pdl. E' positivo che si sia accantonata la scorciatoia delle elezioni anticipate, vera e propria fuga dalle responsabilità di governo».
«Per quanto ci riguarda, - aggiunge - continuiamo sulla strada intrapresa, che ha dimostrato efficacia politica e serietà istituzionale. L'opposizione repubblicana non può concorrere allo sfascio dell'Italia, ma all'assunzione di provvedimenti utili ai cittadini: niente sconti per le leggi che non servono e appoggio agli interventi necessari per il Paese».