25 settembre 2021
Aggiornato 15:00

Bonaiuti: Berlusconi aveva timori, mi aveva parlato di clima d'odio

Per il portavoce del Premier «c'è esasperazione, basta vedere dichiarazioni Di Pietro»

MILANO - Nel tragitto in macchina da Arcore a Milano il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, aveva espresso il timore che potesse succedere qualcosa. Lo ha riferito il portavoce del premier, Paolo Bonaiuti, in collegamento telefonico con Skytg24.
«Il presidente - ha raccontato - mentre stava passando da un esame a un altro mi ha detto 'Paolo, ti ricordi cosa ti ho detto in macchina?'. Perché in macchina da Arcore a qui si era lamentato del clima di tensione e odio che c'era in questi giorni. E mi aveva detto 'speriamo non succeda nulla'. Purtoppo è stato buon profeta».

«Non mi azzardo a dire - ha aggiunto Bonaiuti riferito all'autore del gesto - che cosa possa aver spinto questa persona, ma che ci sia un clima troppo teso, esasperato nei confronti di Berlusconi è vero. Basta guardare le dichiarazioni fatte poco fa da Di Pietro».