25 gennaio 2021
Aggiornato 11:00
Digitale

Carte prepagate: guida alle principali tipologie

La carta prepagata è uno strumento di pagamento legato a un portafoglio elettronico che consente di disporre di un deposito di denaro

Carte prepagate
Carte prepagate Pixabay

La carta prepagata è uno strumento di pagamento legato a un portafoglio elettronico che consente di disporre di un deposito di denaro. Non va confusa con la carta di credito: nella prepagata, o carta ricaricabile, si può usufruire di una somma precedentemente, appunto, «ricaricata». Questo tipo di carte consente di fare acquisti anche online.

Le tipologie principali di prepagata

Dotarsi di una carta preparata significa scegliere il prodotto più adatto alle proprie esigenze e presuppone, quindi, una conoscenza di cosa il mercato ha da offrire. Per un quadro completo e approfondito, si può andare a consultare il portale www.chescelta.it, che consente di confrontare le caratteristiche delle diverse carte prepagate al fine di individuare quella più adatta alle proprie necessità.

Una caratteristica importante, riguardo ogni tipo di merce, carte prepagate comprese, è quella che concerne l’aspetto economico. Ci sono delle carte prepagate gratuite, che non presuppongono, cioè, il pagamento di canoni e commissioni. Bisogna tener sempre presente, però, che la vera convenienza non è data semplicemente dal fatto che la carta costa meno o non costa nulla; ciò che è importante è che ci sia un buon rapporto qualità/prezzo ma anche un buon rapporto tra i costi e la compatibilità del prodotto con le proprie esigenze. Spesso le carte gratuite prevedono delle limitazioni su prelievi, trasferimenti e depositi. Rappresentano un reale vantaggio per coloro che userebbero la prepagata per un particolare scopo (esempio: correntisti che pagano commissioni per prelievi presso altri sportelli).

Tra i prodotti a disposizione sul mercato, ci sono pure le prepagate con IBAN (anche per protestati) o carte conto. Questa caratteristica le rende assimilabili ai conti correnti, con la possibilità di gestire i bonifici. Ci sono, poi, le carte contactless, con le quali si possono effettuare pagamenti senza che il negoziante debba utilizzare il POS. Sono, inoltre, disponibili prodotti studiati per particolari esigenze, come le carte carburante o quelle per l’estero. Interessanti sono le proposte indirizzate a specifici target: le carte prepagate per i giovani, che presuppongono spesso spese molto contenute se non nulle. Non richiedono garanzie da fornire e sono normalmente gestibili del tutto online o con app. Ci sono persino carte specifiche per studenti e per minorenni.

Le prepagate per aziende e associazioni

Una cosa da chiedersi, quando si cerca la carta prepagata che fa al proprio caso, riguarda, quindi, le finalità a cui sono destinate le spese da voler effettuare. Ci sono carte volte a scopi precisi come lo shopping online. Ma la prepagata potrebbe essere impiegata non per le esigenze di un singolo ma per quelle di una realtà collettiva.

Le prepagate per aziende non possono essere richieste da singoli e non possono essere usate per scopi privati (si consultino, comunque, i dettagli dell’offerta). Impiegati e collaboratori possono farne uso e si possono utilizzare per le spese come una carta di credito o di debito. Se il prodotto dispone di IBAN, può essere impiegato come conto aziendale e si possono anche effettuare i pagamenti con esso. Soprattutto nel caso in cui l’apertura di un c/c aziendale risultasse difficoltosa, una prepagata per aziende con IBAN potrebbe essere una buona soluzione. Si verifichi, poi, che i singoli prodotti siano adatti alle proprie esigenze, che il plafond sia appropriato e che le condizioni applicate alle varie operazioni siano convenienti per il proprio caso.

Al suo interno, questo mercato a sua volta può differenziarsi in prodotti ancora più specifici. Una carta per persone giuridiche è destinata a società, aziende e associazioni, a tutte le forme costitutive diverse dalla persona fisica. Le prepagate per lavoratori autonomi, freelance e professionisti sono dedicate a chi sia in possesso di partita IVA.