5 aprile 2020
Aggiornato 15:00
Informatica

Matrix42 espande con successo le attività internazionali durante il 2019

Oliver Bendig, CEO di Matrix42: «Quest'anno abbiamo compiuto un grande passo avanti verso il nostro obiettivo: diventare leader del mercato europeo nel Digital Workspace Management»

Oliver Bendig, CEO di Matrix42
Oliver Bendig, CEO di Matrix42 Ufficio Stampa

MILANO - Il 2019 di Matrix42 è stato caratterizzato da una sempre maggiore internazionalizzazione. L’azienda, specialista del Digital Workspace Management, è stata in grado di aumentare del 95% le vendite in diversi paesi europei, ottenendo così il miglior risultato della storia dell'azienda«Dalla riorganizzazione interna di Matrix42 nel 2016, che ha riguardato il rinnovo del Consiglio di Amministrazione e l’arrivo di nuovi investitori, abbiamo intrapreso un percorso di crescita per 13 trimestri consecutivi. Siamo grati ai nostri clienti e partner per questa crescita. Quest'anno abbiamo compiuto un grande passo avanti verso il nostro obiettivo: diventare leader del mercato europeo nel Digital Workspace Management», ha dichiarato Oliver Bendig, CEO di Matrix42.

«Specialmente nel quarto trimestre, il nostro team internazionale ha raggiunto brillantemente i traguardi che ci eravamo preposti». Un risultato notevole è stato ottenuto in Francia, dove aziende rinomate come Metro France o Krys sono diventate clienti di Matrix42. Dal gennaio 2019 l'azienda è attiva anche in Polonia, dove ha ottenuto i primi risultati positivi».

Il successo non è stato limitato alla Polonia: anche nelle altre regioni di vendita, negli ultimi dodici mesi sono state ampliate le attività con nuovi clienti. Complessivamente, nel 2019 Matrix42 ha stabilito un nuovo record, stringendo accordi con 323 nuovi clienti. Molti di questi accordi riguardano le aree di prodotto dell’Integrated Workspace Management (tra cui Enterprise Service Management, Software Asset Management), Unified Endpoint Management e Data Security.

«La domanda di soluzioni di Integrated Workspace Management è in costante aumento, perché in un mondo IT sempre più agile, le oramai datate postazioni IT «ingombranti» devono essere smantellate. Questo è particolarmente importante per il digital work environment. Il dipendente deve poter diventare più produttivo grazie a soluzioni IT intelligenti, mentre allo stesso tempo il lavoro digitale dovrebbe essere reso sicuro. Per raggiungere questo obiettivo, le aziende hanno bisogno di soluzioni di gestione del workspace integrate e interfunzionali, che consentano il giusto equilibrio tra produttività e sicurezza», ha aggiunto Bendig.

Anche il fatturato dei partner è aumentato del 25% rispetto all'anno precedente. «Vogliamo insistere su questo punto nel 2020 ed espandere ulteriormente il nostro ecosistema di partner», ha dichiarato Bendig. C'è stato anche un’evoluzione interna a Matrix42. Ad esempio, il numero di dipendenti è cresciuto del +21% negli ultimi dodici mesi, arrivando a oltre 400 nuove assunzioni. L'espansione degli headquarter di Matrix42, con ulteriori edifici a Francoforte, è stata avviata grazie alla crescita del personale ed è stata ora completata. L'innovazione, l'attenzione al cliente e l'ulteriore internazionalizzazione del business di Matrix42 rimarranno punti fondamentali anche nel 2020.

Matrix42 ha recentemente apportato miglioramenti alla sua piattaforma di prodotti con Cloud Expense Management, Analytics capabilities e un virtual support agent basato sull'IA. Inoltre, l’azienda si prepara a fare il proprio ingresso nel mercato spagnolo. Nel 2020, all'interno di Matrix42 sarà istituita una nuova Customer Experience Unit con l'obiettivo di fornire un supporto ancora migliore agli oltre 5.000 clienti e ai partner di Matrix42.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal