25 ottobre 2020
Aggiornato 22:30
Fintech

Open banking, Banca Sella lancia l’aggregatore di conti di altre banche

Al via un nuovo servizio di open banking che permette di aggregare tutti i propri conti correnti, anche di altre banche. A breve sarà possibile anche effettuare bonifici

Open banking, Banca Sella lancia l’aggregatore di conti di altre banche
Open banking, Banca Sella lancia l’aggregatore di conti di altre banche Shutterstock

BIELLA - Banca Sella lancia un aggregatore di conti correnti e apre l’app e l’internet banking ai conti di altre banche. Grazie al nuovo servizio di account aggregation, che sarà operativo a partire dai prossimi giorni, i clienti di Banca Sella che accedono al proprio conto corrente da app o da internet banking potranno consultare le informazioni relative a tutti i conti di cui sono titolari, anche di altre banche. A breve, inoltre, il nuovo servizio di open banking di Banca Sella avrà un ulteriore evoluzione e consentirà di fare operazioni come i bonifici da tutti i conti aggregati.

Ecco come funziona il nuovo servizio

Una volta entrati nel proprio conto corrente tramite app o internet banking, per aggregare altri conti, anche di altre banche, basterà cliccare sull’apposita voce del menu. In questo modo sarà possibile avere un unico punto d’accesso alle proprie finanze, consultando il saldo complessivo o dei singoli conti, la lista dei movimenti e suddividere in categorie le entrate e le uscite in modo da organizzare al meglio la gestione del proprio denaro.

L’account aggregator facilita, quindi, la gestione quotidiana delle spese e dei risparmi aiutando i clienti ad avere una piena consapevolezza e una visione di insieme delle proprie risorse finanziarie, il tutto nel rispetto degli standard di sicurezza richiesti dalla direttiva europea Psd2.

Prosegue la trasformazione in open banking

Con questo nuovo servizio Banca Sella prosegue la propria trasformazione in open banking. Attualmente, infatti, la banca mette a disposizione dei clienti 190 Api (Application Programming Interface) che hanno generato circa 6 milioni di call nell’ultimo mese del 2019, in crescita di 4 volte in un anno. L’account aggregator si inserisce in un catalogo di prodotti che riguarda i servizi di cash account, di onboarding, di card management, di prepaid card management, di financial advisory e di payments.