4 dicembre 2021
Aggiornato 03:00
internet

Siamo ufficialmente nell'era 5G: primi smartphone nel 2019

Si stima che entro il 2023 il 50% degli abbonamenti americani sarà 5G, seguito dal 21% del vecchio Continente

ROMA - Siamo ufficialmente nell’era del 5G. Ieri a Jolla, negli USA, sono state definite - alla presenza di 600 operatori mondiali - tutte le specifiche del 5G «standalone» che sarà utilizzato, a livello internazionale, da tutti gli apparecchi consumer. Al meeting, per l’Italia, c’era TIM che ha messo a disposizione il proprio Open Lab di Torino dove da tempo sono state sviluppate e testate molte soluzioni per l’architettura 5G.

Il 5G diventa quindi uno standard. Ultimati gli ultimi lavori relativi alle infrastrutture, è probabile che sarà lanciato entro la fine dell’anno. Per i primi terminali compatibili, però, si dovrà attendere l’inizio del 2019 e la fine dell’anno prossimo per quelli in grado di operare su bande al alto spettro. Si stima che entro il 2023 il 50% degli abbonamenti americani sarà 5G, seguito dal 21% del vecchio Continente.