Innovazione | Cloud computing

Google ha comprato un'altra startup che si occupa di big data

Ne Cask né Google hanno descritto l'accordo come una "acquisizione”. E neppure sono trapelate informazioni circa il valore della transazione

Google ha comprato un'altra startup che si occupa di big data
Google ha comprato un'altra startup che si occupa di big data (Foto d'archivio)

SAN FRANCISCO - Google sta intensificando i propri sforzi per creare un business aziendale più approfondito intorno a Google Cloud, che continua a seguire l'AWS di Amazon e l'Azure di Microsoft quando si tratta di ricavi e utilizzo tra le organizzazioni. Google ha così deciso di acquisire Cask Data, una startup di Palo Alto specializzata nella costruzione di soluzioni per eseguire servizi di analisi di big data basati su Hadoop.

La notizia arriva a meno di una settimana dall'annuncio di Google dell'acquisizione di Velostrata, una startup israeliana che aiuta le aziende a migrare ed eseguire dati, app e altre funzioni IT nel cloud e in ambienti ibridi. Risulta dunque molto chiaro l’interesse di Google di puntare parte del suo business sui big data. L’azienda acquisita ha fatto, nel frattempo, sapere che la sua «data application platform» resterà open source.

Ne Cask né Google hanno descritto l'accordo come una "acquisizione». E neppure sono trapelate informazioni circa il valore della transazione. Cask Data ha raccolto circa 40 milioni di dollari in finanziamenti fino ad oggi, secondo PitchBook, con una lunga lista di investitori di grandi nomi, tra cui Andreessen Horowitz, AME Cloud Ventures, Battery Ventures, Cloudera, Data Collective, Ericsson e Ignition Venture Partners.

Ma cosa ci farà Google con questa startup? L’azienda, di fatto, si occupa dell’analisi di big data basati su Hadoop. Hadoop è un framework chiave utilizzato per costruire servizi di analisi di dati di grandi dimensioni e per aiutare a gestire grandi quantità di dati in più sedi. Cask ha sviluppato un proprio livello per eseguire le implementazioni basate su Hadoop in modo più efficiente. Utilizzando il framework CDAP, varie aziende hanno ridotto i tempi per la creazione e l'elaborazione di lavori di analisi di dati di grandi dimensioni in aree quali il monitoraggio dei social media, lo streaming, la reportistica sulla sicurezza, la migrazione e la lettura di grandi set di dati e altro ancora. Un business molto utile per l’espansione di Google Cloud.