16 ottobre 2019
Aggiornato 06:30
tecnologia

C'è una piattaforma (online) che ti aiuta a gestire meglio la clientela

La nuova soluzione consente di migliorare l’esperienza d’acquisto della clientela, coinvolgendola maggiormente

C'è una piattaforma (online) che ti aiuta a gestire meglio la clientela
C'è una piattaforma (online) che ti aiuta a gestire meglio la clientela Shutterstock

MILANO - Su un’unica piattaforma si possono svolgere tutte le operazioni necessarie per gestire, monitorare e analizzare l’esperienza d’acquisto dei clienti, nell’ambito di un approccio omnichannel. Dalla definizione della campagna marketing fino all’analisi del sentiment online degli acquirenti. E’ la nuova piattaforma sviluppata da Microsoft e Capgemini in collaborazione con Adobe ed è la prima soluzione integrata end-to-end per il comparto fashion e retail presentata in Italia.

La nuova soluzione consente di migliorare l’esperienza d’acquisto della clientela, coinvolgendola maggiormente e creando per gli operatori dei comparti retail e fashion nuove opportunità di ricavo che, secondo un nuovo report di Capgemini, possono aumentare fino al +5% l’anno. Lo stesso studio indica - inoltre - la necessità di colmare un divario sempre più pronunciato tra retailer e clienti in merito all’efficacia delle azioni di coinvolgimento da parte delle aziende. Secondo l’indagine, infatti, l’80% dei manager ritiene che la propria organizzazione abbia compreso le necessità e i desideri degli acquirenti, mentre solo il 15% della clientela è d’accordo con questa affermazione. La soluzione mira a creare un’esperienza d’acquisto più fluida, che garantisca maggior engagement della clientela nell’arco di tutto il customer journey, e unisce la capacità di Capgemini di declinare le più innovative tecnologie del momento sui diversi settori, con le soluzioni Microsoft e Adobe più performanti per quanto riguarda la customer relationship, il campaign management e il marketing di prodotto.

Attraverso la piattaforma, che integra Microsoft Dynamics 365 Customer Engagement con Adobe Campaign, è possibile definire la campagna marketing e il target, sfruttando le informazioni che riguardano i clienti e selezionando i corretti strumenti e canali attraverso i quali coinvolgerli. La soluzione permette di coordinare il flusso di informazione tra cliente e retail advisor, fornendo informazioni in modalità multi device e gestendo le diverse modalità d’acquisto – online o in negozio. Grazie a Microsoft Dynamics 365 for Operation (c-POS) inoltre le operazioni di cassa vengono fortemente snellite, facilitando il processo al consumatore. La piattaforma finalizza anche le fasi conclusive dell’esperienza d’acquisto, gestendo la consegna del prodotto, che può essere inviato a casa o ritirato presso il punto vendita. Oltre a queste operazioni, permette anche l’analisi del sentiment post vendita, andando a monitorare online il feedback dei clienti, in modo da raccogliere importanti insights in grado di rendere più efficace il processo d’acquisto.

«Il Retail rappresenta un settore strategico per la competitività del Paese e siamo orgogliosi di far squadra con due partner che vantano grande expertise in questo ambito, quali Capgemini e Adobe, per proporre una soluzione integrata a supporto delle aziende del mondo della distribuzione e della moda - Massimiliano Ortalli, Direttore della Divisione Team Vendita Specializzata di Microsoft Italia -. Secondo la recente ricerca Microsoft-Retail Institute, i retailer italiani mostrano un atteggiamento positivo verso la trasformazione digitale: l’82% ha già in corso progetti di digital transformation e siamo certi che la nuova piattaforma potrà accelerare questo percorso d’innovazione. Nell’attuale scenario competitivo è fondamentale non solo ottimizzare i processi, ma anche ripensare a 360° l’esperienza del consumatore fondendo fisico e digitale. Anche grazie alle funzionalità intelligenti di CRM della piattaforma cloud Dynamics 365 Customer Engagement, sarà sempre più possibile consolidare la relazione con i clienti, inaugurando forme di interazione più personalizzate e migliorando la shopping experience».