20 agosto 2019
Aggiornato 13:30
assistenti vocali

Così Google Assistant sa tutto della nostra Routine

Google lancia nuove funzionalità per il suo assistente virtuale. Google Home arriverà presto in Italia

Così Google Assistant sa tutto della nostra Routine
Così Google Assistant sa tutto della nostra Routine Shutterstock

MILANO - Sarà più preciso, soprattutto su ciò che facciamo abitualmente e sui promemoria. Dopo le indiscrezioni sull’imminente arrivo in Italia di Google Home, lo speaker intelligente che ci permette di conversare più facilmente con il suo assistente virtuale, il colosso di Mountain View ha annunciato oggi due nuove funzionalità: la Routine e i promemoria basati sulla localizzazione.

La funzionalità Routine, che permette agli utenti di Google Assistant di avere comandi multipli, è stata annunciata per la prima volta nell'ottobre 2017. Con Routine, è possibile creare comandi personalizzati e risposte associate - per esempio, dicendo «Ok Google, sono a casa» potrebbe accendere le luci, regolare il termostato e suonare la vostra musica preferita. A un comando è quindi possibile associarne molteplici.

E' una caratteristica che il rivale Alexa (di Amazon) ha annunciato nel settembre 2017, e lanciato il mese successivo.

Questo, in ogni caso, non è l’unico modo in cui Google Assistant può svolgere più compiti insieme. E’ sufficiente domandarlo allo speaker per far sì che ciò accada, magari accendere la TV e sapere le previsioni meteo per domani nello stesso tempo. Tuttavia, la funzione Routine, è capace di associare comandi diversi con un’unica frase.

Oltre a Routine, i promemoria basati sulla localizzazione sono un'altra nuova caratteristica che verrà implementata nel prossimo futuro. Un’opzione già disponibile sugli smartphone che hanno Google Assistant integrato, ma che sarà estesa anche agli speaker.

Naturalmente, l'altoparlante intelligente di Google Home rimane in un'unica posizione, magari sul tavolino del salotto di casa, ma può essere utilizzato per creare i promemoria basati sulla posizione su cui si desidera essere avvisati in un secondo momento sul telefono. Ad esempio, potresti dire al tuo dispositivo Google Home di ricordarti di acquistare latte quando sei nel negozio di alimentari.

Google dovrebbe lanciare le funzioni negli USA nell’arco di queste settimane. E’ possibile che gli speaker che arriveranno in Italia entro l’anno siano già abilitati per queste novità.