24 maggio 2022
Aggiornato 03:30
Tecnologia

L’unicorno EdTech GoStudent punta sui giovani: oltre 100 nuove assunzioni nel 2022

L’azienda di education technology nº 1 in Europa continua a scommettere sui giovani ed essere in prima linea per equità, diversità e inclusione

Ragazzi al lavoro
Ragazzi al lavoro Foto: Pixabay

È l’azienda di education technology nº 1 in Europa. GoStudent, scale-up unicorno e società europea più valutata nel panorama EdTech K-12, ha annunciato una nuova maxi-campagna di recruitment in Italia per il 2022.

Sbarcata nel Bel Paese la scorsa primavera, GoStudent conta già più di 100 dipendenti nel suo hub di Milano. L’azienda si pone ora un nuovo e ambizioso traguardo: superare le 100 nuove assunzioni nel 2022 e raddoppiare il proprio team, così da volare a quota oltre 200 collaboratori entro il prossimo dicembre.

Ricardo Reinoso, Country Manager Italia a GoStudent, ha commentato: «Stiamo vivendo un periodo di grande fermento e di crescita esponenziale. Questo nuovo round di assunzioni è la conferma del focus di GoStudent sul mercato italiano ed è una scelta dettata dalla volontà di portare avanti una strategia di espansione sul territorio nazionale. Nel 2022 vogliamo consolidarci ulteriormente in Italia, ampliare il nostro raggio d’azione e permettere a sempre più studenti, da ogni angolo della Penisola, di avere accesso ad un’istruzione di qualità grazie al nostro servizio di ripetizioni online».

Boom di assunzioni a GoStudent Italia, taglio del nastro per la nuova sede milanese e futura apertura dell’hub di Roma

Dopo i primi mesi ospite del WeWork di Via Mazzini, GoStudent ha di recente stabilito il proprio quartier generale milanese nell’iconico The Angle, un elegante edificio in tardo stile Liberty disegnato da Cesare Tenca nel 1926 e situato all’angolo di Corso Italia, a due passi da piazza Missori. Ad inizio febbraio si è tenuta l’inaugurazione ufficiale della nuova sede.

Oltre al taglio del nastro per il nuovo ufficio di Milano, GoStudent ha anche in programma l’apertura imminente di un nuovo hub a Roma.

«I risultati raggiunti dal team di Milano sono stati straordinari, oltre le previsioni, e la crescita è stata talmente veloce che, a meno di un anno dall’arrivo in Italia e dall’avviamento del primo ufficio, abbiamo iniziato a pensare ad un maggiore investimento sul territorio e ad una nuova sede, che ci permetterà di rispondere adeguatamente alle crescenti esigenze. Inoltre, dislocando il nostro team tra Milano e Roma, avremo la possibilità di attingere ad un pool di talenti sempre più ampio», ha concluso Reinoso.

Le figure ricercate da GoStudent includono: Sales Specialist, Customer Success Manager, Customer Care Manager, Tutor Success Manager e Customer Retention Manager. Numerose anche le posizioni, specialmente per il settore delle vendite, che permetteranno di lavorare al 100% da remoto.

In un Paese dove si stima che il tasso di giovani disoccupati si aggiri attorno al 28% - una percentuale in calo rispetto a qualche mese fa, ma pur sempre tra i dati più preoccupanti d’Europa - la scale-up GoStudent è determinata a scommettere sulle nuove generazioni e a continuare a promuovere attivamente i valori di diversità, equità e inclusione.

Le posizioni su Milano e Roma sono, infatti, principalmente rivolte a giovani professionisti, ma anche a neolaureati e a ragazzi e ragazze al primo impiego. I ruoli «fully remote» sono, invece, destinati a candidati con già esperienza alle spalle.

Parallelamente alle cosiddette hard skills, nel selezionare i nuovi componenti del team, verrà data molta importanza anche alla personalità di ciascun candidato, alla motivazione, alle competenze trasversali e alle soft skills.

«Il capitale umano rappresenta per GoStudent la risorsa più importante, nonché uno dei pilastri del piano di crescita dell’azienda per il 2022. Da quando siamo arrivati in Italia la scorsa primavera, siamo riusciti nell’impresa di raggiungere un organico di oltre 100 dipendenti, tutti regolarmente assunti. GoStudent punta da sempre ad un mix vincente di giovani talenti e collaboratori con una maggiore esperienza; attualmente, il 70% dei nostri dipendenti sono giovani sotto i 30 anni, ai quali GoStudent offre un percorso di formazione e concrete possibilità di carriera. Inoltre, siamo da sempre promotori delle pari opportunità e della diversity, in quanto crediamo fermamente che questi fattori costituiscano un prezioso arricchimento per l’azienda. A GoStudent Italia le donne rappresentano il 60% degli assunti e oltre il 15% dei dipendenti è di nazionalità straniera», ha aggiunto Loredana Andrello, HR Business Partner a GoStudent Italia.

Oltre alle figure da inserire con assunzione a tempo indeterminato o determinato all’interno del team italiano, GoStudent è anche alla costante ricerca dei migliori insegnanti da integrare nella propria tutor community.

Maggiori informazioni sulle posizioni aperte disponibili sulla pagina Team & Carriere del sito di GoStudent: https://www.gostudent.org/it/team-e-carriere