20 ottobre 2019
Aggiornato 07:30
intelligenza artificiale

Google adesso predice il ritardo dei tuoi voli aerei

Grazie a un sofisticato algoritmo di intelligenza artificiale, Google predice se i voli aerei sono in ritardo

Google adesso predice il ritardo dei tuoi voli aerei
Google adesso predice il ritardo dei tuoi voli aerei Shutterstock

MILANO - Non è più necessario fare affidamento sulle compagnie aeree per lo stato del volo. La funzione Google Flights ora fornisce un insieme più robusto di dettagli di viaggio, grazie ad una combinazione di dati e un sofisticato algoritmo di intelligenza artificiale. Dati che, in precedenza, Google estraeva direttamente dalle compagnie aeree, ma che oggi non sarebbero più così utili. Le informazioni, infatti, saranno estrapolate da software di apprendimento automatico sulla base dello storico dei dati relativi a una determinata tratta.

Google predice i ritardi aerei
L’intelligenza artificiale del colosso di Mountain View informerà i passeggeri del potenziale ritardo solo se le probabilità saranno superiori all’80%. Questo è un buon margine di errore, anche se non implica il fatto che possiamo permetterci di arrivare in aeroporto più tardi del previsto. In ogni caso l’allarme promette di essere più veloce di quello che può fornire la compagnia medesima interessata. Cosa significa nella pratica? Nel caso in cui il volo che avete cercato è (nell’80% dei casi) soggetto a ritardi, le informazioni appariranno direttamente nei risultati della ricerca.

Google Fligths
Google Fligths (Google)

Perché i voli sono in ritardo
Uno dei vantaggi più interessanti della nuova funzionalità è che non solo i ritardi saranno "previsti", ma Google può anche dirvi la ragione per cui il volo è in ritardo. Questo può essere utile per capire se si tratta di tempo inclemente, traffico aereo o altro.

Se scegli di volare low cost
E se volate spesso con compagnie aeree economiche, ora potete conoscere esattamente ciò che include il vostro biglietto "Basic Economy». Negli ultimi anni, le aziende hanno gareggiato per offrire il servizio più semplice possibile, eliminando cose come la franchigia sul bagaglio e gli spuntini in volo per cercare di attrarre sempre più clienti. Con l’inconveniente che è sempre difficile capire cosa ci permette di fare o meno il volo che abbiamo acquistato. In questi giorni, i biglietti aerei entry-level possono comportare costi aggiuntivi per i componenti aggiuntivi di base come bevande o bagagli pesanti. Google Flights elimina i dubbi nel prenotare un volo a buon mercato fornendo direttamente informazioni su ciò che è incluso e ciò che non lo è.