food

Coca-Cola vuole un sostituto dello zucchero: 1 milione di dollari a chi lo inventa

Una vera e propria sfida, rivolta alla comunità scientifica e al pubblico. Obiettivo trovare un sostituto dello zucchero: Coca Cola è disposta a elargire 1 milione di euro

Coca-Cola vuole un sostituto dello zucchero
Coca-Cola vuole un sostituto dello zucchero (Shutterstock.com)

ROMA - Si chiama Sweetner Challenge. E Coca Cola mette a disposizione 1 milione di euro per chi riuscirà a trovare un «composto naturale, sicuro, non calorico che crei la stessa sensazioni gustativa dello zucchero». A patto che non sia zucchero. La competition, che si rivolge a tutti gli innovatori del mondo, è stata lanciata sulla piattaforma di crowd sourcing HeroX. Una vera e propria sfida, rivolta alla comunità scientifica e al pubblico.

Consumatori sempre più attenti alla ‘salute’
Di fatto non è un segreto che le nuove generazioni siano maggiormente attente, rispetto a quelle del passato, ai prodotti naturali. L’affermazione di internet e l’avvento delle nuove tecnologie hanno infatti stravolto le abitudini alimentari dando il via ad una vera food revolution. Se negli scorsi anni si è assistito a un aumento esponenziale dei fast food e al, cosiddetto cibo spazzatura, le generazioni odierne sono molto più attente alla qualità del cibo. Ed ecco che i Millenials rappresentano un pubblico sempre più attento alla qualità, alla salute, alla sostenibilità e alla novità: rispetto alle generazioni precedenti, i nativi digitali spendono di più in cibo – la spesa annua negli USA è di 1,4 trilioni di dollari – ma sono anche più informati su ciò che mangiano. Una generazione molto esigente e consapevole, che rivolge grande attenzione alla qualità del prodotto e alle proprietà benefiche e nutrizionali degli alimenti, l’80% vuole infatti sapere di più sulla provenienza e la tracciabilità del cibo che consuma.

Sempre innovativi
Questo Coca Cola lo sa bene. «Siamo sempre alla ricerca di ingredienti nuovi e sappiamo che le idee sorprendenti possono giungere da qualsiasi luogo», ha detto Robert Long, Coca-Cola SVP e Chief Innovation Officer. Sebbene Coca Cola sia soddisfatta della gamma di edulcoranti e basso contenuto calorico e non calorico che utilizza nelle sue bevande, non può stancarsi di perseguire nuove soluzioni per soddisfare gli stili di vita dei suoi clienti.

Per chi non è uno scienziato
Il contest è aperto fino al 18 gennaio 2018. Per la proclamazione del vincitore bisognerà però aspettare qualche mese, fino al 3 ottobre 2018. Chi non appartiene alla comunità scientifica, tuttavia, potrà presentare i propri aneddoti scritti e in formato video sul proprio modo consolidato e naturale di dolcificare cibi e bevande. In questo caso si potrà gareggiare per 100mila dollari.