22 febbraio 2024
Aggiornato 04:30
internet

Perchè DeepL è il miglior traduttore 'smart' che potete trovare sul web

DeepL avrebbe capacità di traduzione nettamente superiori a Google Transalate. E' stato lanciato da una società con sede a Colonia, in Germania

DeepL sfida Google Translate
DeepL sfida Google Translate Foto: Shutterstock

COLONIA - Avrebbe prestazioni 3 volte superiori a quelle di Google Traduttore. Si chiama DeepL ed è il nuovo servizio completamente gratuito che mira a sostituire la famosa applicazione di Google nella traduzione dei testi. L’algoritmo, sviluppato da un’azienda tedesca, sfrutta l’intelligenza artificiale per aiutare gli utenti con le traduzioni automatiche.

Prestazioni 3 volte superiori a Google Translate
La community che ha provato il servizio, conferma che le prestazioni sono nettamente superiori rispetto a quelle di Google Transalate. L’intelligenza artificiale, infatti, non traduce letteralmente parola per parola, ma prova a cogliere il senso dell’intera frase: secondo gli esperti avrebbe prestazioni addirittura di 3 volte superiori a Google Transalate. Per valutare il servizio è stato utilizzato il punteggio BLEU (Bilingual evaluation understudy) che confronta i testi tradotti meccanicamente con quelli prodotti da un traduttore. I risultati ottenuti sono stati sorprendenti.

Prima a Google
La società tedesca, di fatto, ha superato tutti, da Microsoft a Facebook, colossi che continuano a investire in apprendimento automatico e traduzione. DeepL nasce da una tecnologia simile, eccellente, chiamata Linguee, esistente da anni che, seppur popolare, non ha mai raggiunto il livello di Google Transalate (soprattutto a causa della posizione dominante di quest'ultimo sul web). Il co-fondatore di Linguee, Gereon Frahling, ha lavorato per Google Research, ma ha lasciato nel 2007 per concentrarsi in ciò che poi ha dato vita a DeepL. Un enorme database di oltre un miliardo di traduzioni e di query, oltre ad aver raccolto ogni tipo di informazione possibile sul web.

Un supercomputer e 42 combinazioni
Per ottenere questi risultati i fondatori dell’azienda che ha sede a Colonia, in Germania, hanno utilizzato un supercomputer in Islanda, con una capacità di 5,1 petaFLOPS (5 100 000 000 000 000 di operazioni al secondo) che permettono di tradurre un milione di parole in meno di un secondo. A oggi il traduttore DeepL supporta 42 combinazioni linguistiche tra Italiano, Inglese, Tedesco, Francese, Spagnolo, Olandese e Polacco. Nel frattempo le reti neurali si stanno allenando per consentire al software di supportare nuove lingue che saranno introdotte nei prossimi mesi tra cui il mandarino, il giapponese e il russo.

Provate a fare un test
Anche noi abbiamo provato ad effettuare alcune traduzioni, di testi anche piuttosto lunghi su DeepL, e dobbiamo ammettere che la qualità della traduzione è nettamente superiore rispetto a quella di Google Transalate. I testi sono più fluidi, più comprensibili e le traduzioni non si limitano a essere letterali, ma comprendono l’intero senso della frase. Selezionando poi ogni singola parola del testo è possibile ottenerne la traduzione singola in tutti i significati che può assumere nella lingua corrente. Inoltre è davvero importante, oggi, che un successo simile sia stato ottenuto da una ‘piccola’ realtà e non da un colosso come Facebook o Amazon.