22 ottobre 2019
Aggiornato 13:00
a parigi

Il programma AI di Microsoft per le startup di Station F (l'incubatore di Zuckerberg)

Fra i cento programmi previsti per startup è stato da poco annunciato quello di Microsoft France, organizzato in collaborazione con Inria. Il programma, in particolare, sarà incentrato sull’intelligenza artificiale

Il programma AI di Microsoft per le startup di Station F (l'incubatore di Zuckerberg)
Il programma AI di Microsoft per le startup di Station F (l'incubatore di Zuckerberg) Shutterstock

PARIGI - Oltre 34mila metri quadrati dedicati all’innovazione. Apre ufficialmente i battenti a fine giugno Station F, il gigantesco incubatore tecnologico voluto da Mark Zuckerberg, nel XIII arrondissement di Parigi. Uno dei più grandi spazi che siano mai stati realizzati dedicati alle startup. Obiettivo accompagnare sul mercato circa mille imprese 2.0, tramite programmi messi a punto dalle principali Big Company tecnologiche del globo.

Il programma di Microsoft a Station F
Fra i cento programmi previsti per startup è stato da poco annunciato quello di Microsoft France, organizzato in collaborazione con Inria (Institut national de recherche en informatique et en automatique), organismo nato nel 1967 a Rocquencourt, vicino a Parigi, e focalizzato sulla ricerca in ambito informatico, automazione e matematica applicata. Il programma, in particolare, sarà incentrato sull’intelligenza artificiale.

Intelligenza artificiale in Station F
Inizialmente il programma partirà con una prima selezione di cinque o sei startup, con l'obiettivo di arrivare poi a includerne centinaia. Il primo nome trapelato è quello di Recast.ai, società la cui missione è quella di far dimenticare i chatbot «stupidi», rimpiazzandoli con software per l'assistenza clienti che simulano in modo realistico un'interazione umana, che sanno comprendere diversi tipi di dato (inclusi tag, gelocalizzazione, indicazioni orarie) e che possono collegarsi a social network e servizi di messaggistica come Twitter e Messenger.

Il programma di Facebook
Il programma di Mark Zuckerberg si chiamerà «Startup Garage from Facebook», durerà sei mesi ed è stato pensato per 10-15 startup, allo scopo di facilitare l'emergere di quelle indipendenti, specializzate nella data economy. «Supporteremo questo programma - aveva spiegato Sandberg alla presentazione di Station F - forniremo la consulenza dei tutor di Facebook, ingegneri, esperti di privacy, organizzeremo workshop settimanali e lezioni». Insomma, un terreno fertile per tutti quegli imprenditori bramosi di successo. Perché - diciamolo - essere accelerati dal team di Marck Zuckerberg ha il suo perché. Non solo in termini di prestigio, ma sicuramente per gli sbocchi che un programma del genere può portare.