20 agosto 2019
Aggiornato 18:30
marketing

Sette cose che gli adolescenti ci insegnano per avere successo sui social media

Sono i figli della rivoluzione digitale, nati e cresciuti con essa. E per questo ci possono insegnare molto sul modo in cui usiamo i social network

ROMA - Garanzia di successo sui social media? Praticamente nessuna. Andando a zonzo per i più comuni social network è praticamente impossibile individuare una strategia che possa garantire al 100% il successo. Se si desidera generare un enorme seguito su Facebook, Twitter, YouTube, o Snapchat, non c'è strumento magico o corso che si possano adottare per aumentare il proprio pubblico a livello delle stars del web.

L’unica cosa che si può fare è cercare di imparare da queste stars. Spesso si tratta di persone che sono nate nel bel mezzo della rivoluzione dei social media, ed erano ancora al liceo quando hanno iniziato il loro percorso verso il successo. Si tratta degli adolescenti di oggi, i figli della rivoluzione digitale, sicuramente più esperti di coloro che hanno dovuto plasmarsi su questa rivoluzione, rivisitarsi e reinventarsi. Ecco, questi adolescenti, ci possono insegnare molto sul nuovo mondo della comunicazione social.

Non è necessario essere un professionista
Un sacco di persone pensano di dover essere un professionista di marketing per trovare il successo nei social media. Ma gli adolescenti ci hanno insegnato che non è vero. Si possono trovare esempi di adolescenti con milioni di seguaci, che aumentano la loro fama senza competenze specifiche di marketing.

Sono alcuni seguaci a fare la differenza
Ciascuno di noi vorrebbe che un video o un post raggiungesse milioni di persone, per raggiungere fama e successo. Purtroppo molti credono di aver bisogno di un enorme seguito o di avere l’appoggio di un marchio affermato per far sì che questo accada. Gli adolescenti di oggi ci insegnano, tuttavia, che non è vero. L’importante è avere quegli amici essenziali che hanno fatto in modo che iniziasse la catena di condivisioni. La rete, poi, fa il resto.

Non si possono insegnare davvero i social media
Insegnare i social media è come cercare di insegnare a qualcuno di essere carismatico. È possibile farlo per un po ', ma la maggior parte delle persone non possono semplicemente essere carismatiche per avere successo. Questo perché il successo dei social media deriva da ciò che facciamo con essi. Non ci sono regole come «giusto» o «sbagliato». Molto spesso la vitalità di un video o di un post accade naturalmente, sulla base dei contenuti rappresentati.

Sii te stesso
Le persone sui social network sono in grado di percepire la finzione e la falsità e tendono a premiare chi impara in fretta ad essere autentico. Sia che si tratti di un video o di un post, è molto più probabile essere ignorato se non si sta mostrando autenticità. Questo è un grande motivo per cui un sacco di ragazzi hanno successo sui social media: non pensano di cambiare se stessi per soddisfare una determinata immagine. Essi semplicemente si mettono in gioco.

Diventa ossessionato
Non c'è dubbio che molti adolescenti siano ossessionati dai social media. Ma l'impegno per i social media è ammirevole. Usano l'ossessione per alimentare il loro duro lavoro e la dedizione per la loro nicchia.

Trova la tua nicchia
Che l’ossessione derivi dal make-up, dalla tecnologia, dai videogiochi, sui social media c’è spazio per tutti. Due esempi: Christian Bright ha iniziato a pubblicare su YouTube le recensioni di scarpe speaker di bassa qualità più di 6 anni fa, mentre Marques Brownlee si è dato alla pubblicazione di video imbarazzanti e di bassa qualità sulla tecnologia. Entrambi erano chiaramente ossessionati dalla loro nicchia, non erano professionali, non hanno finto di essere altri, ma sono funzionati per hanno continuato a provare, evolvendosi. Ora sono dei professionisti.

Conoscere il proprio pubblico
Le stelle dei social media sono consapevoli di come il loro pubblico interagisce con i loro contenuti e soprattutto il sentimento che domina commenti e condivisioni. Una cosa importante è quindi capire il sentimento che spinge gli utenti a seguire un determinato contenuto, visitare le pagine simile e individuare i trends.