18 novembre 2019
Aggiornato 01:30
cyber security

Black Friday, è allarme «phishing»: come proteggersi dagli attacchi cyber

Si prevede un aumento del numero di attacchi di phishing finanziario durante la stagione delle feste che inizierà con il cosiddetto Black Friday e proseguirà con il Cyber Monday, fino a Natale

ROMA - Una buona occasione per gli acquisti online si tramuta molto frequentemente in un aumento considerevole degli attacchi informatici. Black Friday, previsto per il prossimo 25 novembre, Cyber Monday (28 novembre) e dulcis in fundo Natale. In questo periodo i cyber attacchi prendono il sopravvento e incrementa il pericolo di attacchi di «phishing», quello fatto di mail, messaggi e siti fraudolenti che mirano a rubare dati e codici agli internauti appassionati di shopping.

Black Friday: aumentano i cyber attacchi
Le vacanze influenzano il tipo di obiettivi finanziari presi di mira dei criminali. Sia nel 2014 che nel 2015, i ricercatori di Kaspersky Lab hanno assistito a un significativo aumento (di numerosi punti percentuali) degli attacchi di phishing ai danni dei sistemi di pagamento e dei negozi online. Sono inoltre cresciuti gli attacchi contro le banche, ma a un tasso più basso. Secondo gli esperti nel 2014 e nel 2015 la percentuale di pagine di phishing a caccia di dati finanziari (dettagli delle carte di credito) rilevate dall’azienda durante il quarto trimestre era circa del 9% più alta rispetto alla media dell’anno. In particolare, il risultato per quanto riguarda il phishing finanziario nel 2014 era del 28,73%, mentre nel quarto trimestre saliva al 38,49%. Nel 2015, il phishing finanziario costituiva il 34,33% di tutti gli attacchi di phishing, mentre nel Q4 questo tipo di phishing è stato responsabile del 43,38% degli attacchi.

Come proteggersi dai criminali informatici
Quando provano a rubare i dati di pagamento, i criminali usano diversi schemi: possono creare una pagina fasulla di un famoso sistema di pagamento, copiare i siti di rivenditori online legittimi o persino creare da zero falsi negozi con offerte incredibilmente attraenti. Esistono, tuttavia, delle precauzioni che è possibile adottare prima di fare un acquisto online e stare al riparo dalle truffe (e dai furti):

1) Non cliccare su alcun link ricevuto da persone sconosciute o su link sospetti inviati da amici sui social network o via email. Potrebbe trattarsi di link nocivi, appositamente creati per scaricare malware sui dispositivi o per rimandare a pagine di phishing che mirano a rubare le credenziali degli utenti.

2) Non inserire i dettagli della carta di credito su siti sconosciuti o sospetti, per evitare di farli cadere nelle mani dei cyber criminali. Se questi siti offrono offerte vantaggiose che sembrano troppo buone per essere vere, probabilmente appartengono ai criminali.

3) Controllare sempre che il sito sia autentico prima di inserire le proprie credenziali o informazioni personali (è meglio controllare almeno l’URL). I siti fasulli potrebbero sembrare proprio come quelli autentici.

4) Installare una soluzione di sicurezza sui propri dispositivi, con tecnologie integrate progettate per prevenire le frodi finanziarie. Ad esempio, la tecnologia Safe Money delle soluzioni Kaspersky Lab crea un ambiente sicuro per le transazioni finanziarie a tutti i livelli.