19 ottobre 2019
Aggiornato 01:00
startup

FoodTech, come partecipare alla call di Food Accelerator di H-FARM e Cisco

Per partecipare alla call for ideas è necessario inviare la propria application entro il 15 luglio 2016. Il programma di accelerazione è di 4 mesi: inoltre le startup si aggiudicheranno un premio di 20mila euro

Call per Food Accelerator
Call per Food Accelerator Shutterstock

TRENTO - Un programma di accelerazione innovativo nel settore FoodTech per cavalcare l’onda che  vede la tecnologia applicata al cibo in costante crescita. E’ questa la nuova sfida di H-FARM, piattaforma di investimento, servizi e formazione per startup e Cisco, azienda leader del settore iT. Il modello si appresta ad essere altamente innovativo in quanto vede il coinvolgimento di 5 aziende leader di settore nel supportare le startup durante il percorso di accelerazione.

Come partecipare all call di Food Accelerator
H-FARM e Cisco lanciano quindi una call for ideas dedicata al settore food e, in particolare, alle seguenti aree: e-commerce e food delivery; sostenibilità, supply chain e logistica; tracciabilità, nutrizione e biologico; agricoltura di precisione. Tra le candidature, verranno selezionate 5 tra le più promettenti startup a livello internazionale che prenderanno parte al programma della durata di 4 mesi. Ogni team riceverà servizi di tutoring e mentoring mirati allo sviluppo e alla crescita del proprio progetto, vitto e alloggio, oltre a un primo finanziamento di 20.000 euro. La partnership con Cisco garantirà inoltre un costante supporto tecnologico ai team mettendo a disposizione le proprie soluzioni innovative, tra cui la piattaforma DevNet. Per partecipare alla call è necessario inviare la propria application entro e non oltre il 15 luglio 2016.

Cos’è Food Accelerator
Food Accelerator è il secondo Industry Accelerator lanciato in partnership con Cisco Italia, un nuovo modello di programma di accelerazione che vede come elemento distintivo il coinvolgimento di 5 aziende leader di settore nel supportare le startup durante il percorso. «Il programma enfatizzerà la collaborazione tra startup e aziende partner selezionate, le quali offriranno sessioni di mentorship e advisory nel corso dei 4 mesi, valutando nel contempo opportunità di sinergie commerciali e di investimento - dichiara Timothy O’Connell, Accelerator Director di H-FARM -. Guarderemo oltre il tradizionale percorso di crescita tramite finanziamenti di Venture Capital, supporteremo fin da subito la crescita delle startup grazie all’expertise e al network dei nostri Industry Partner, leader mondiali nel settore food».

Il mercato del FooTech
Del resto il settore del FooTech è in costante crescita: solo nel 2015 gli investimenti a livello globale si sono aggirati attorno ai 6,8 miliardi di dollari. I maggiori Paesi ad effettuare investimenti ed acquisizioni in questo settore sono stati USA, Cina, Germania, India e UK; l’Europa si è posizionata sopra a 1 miliardo di dollari di investimenti. Questi sono i dati recentemente emersi dall’ultimo rapporto di Rosenheim Advisors, che avvalora e conferma un trend positivo anche nel nostro Paese e le opportunità che nascono e si moltiplicano in questo settore.