9 agosto 2022
Aggiornato 01:00
Stampanti 3d

Alfredo Altavilla e Boris Collardi investono in Roboze, startup italiana della stampa 3D

Roboze è nata a Bari, fondata da Alessio Lorusso. Oggi la società, con uffici in Italia e negli Stati Uniti, è un provider di soluzioni di manifattura additiva con le stampanti 3D

Alfredo Altavilla e Boris Collardi investono in Roboze, startup italiana della stampa 3D
Alfredo Altavilla e Boris Collardi investono in Roboze, startup italiana della stampa 3D Foto: Pixabay

Alfredo Altavilla e Boris Collardi investono in Roboze, startup italiana della stampa 3D. Lo si legge in una nota, senza dettagli sull'operazione. I due investitori entrano anche nell'advisory board della società che già può contare su Sandro De Poli (presidente del board di Avio Aero), Federico Faggin (co-inventore del microprocessore) e Alain Harrus (venture capitalist in Silicon Valley).

Roboze è nata a Bari, fondata da Alessio Lorusso. Oggi la società, con uffici in Italia e negli Stati Uniti, è un provider di soluzioni di manifattura additiva con le stampanti 3D in grado di lavorare super polimeri e materiali compositi per la realizzazione di parti funzionali finite da utilizzare nelle condizioni e nei settori industriali più estremi.

«Siamo sulla strada giusta per far qualcosa che lasci un segno», ha detto Lorusso, ceo di Roboze.

«L'additive manufacturing è tra le tecnologie che ci aiuteranno a rispondere alle future sfide produttive, logistiche e di reperimento di materie prime», ha detto Altavilla che è presidente esecutivo di Ita Airways. «Roboze ha una tecnologia proprietaria disruptive, la visione e un team di esperti per essere leader. Alessio ha fondato questa azienda a 23 anni dopo aver costruito la sua prima stampante 3D a 17 anni. Oggi a 31 anni è uno dei maggiori esperti mondiali di stampa 3D, con un team di scienziati dei materiali, ingegneri e manager incredibili in Italia e Stati Uniti», ha sottolineato Altavilla.

Collardi, manager della finanza, collaborerà a stretto contatto con Roboze per supportare il suo percorso di crescita organica e inorganica. «Roboze - ha detto - sta cambiando la manifattura globale attraverso la sua tecnologia di stampa 3D proprietaria e l'utilizzo di super materiali. Ho incontrato un team di scienziati e ingegneri esperti e ho capito la loro visione sul futuro della manifattura nel mondo, una produzione intelligente, sostenibile e distribuita», ha conlcuso Collardi.