17 settembre 2019
Aggiornato 00:30
lancette in avanti

Torna l'ora legale, risparmieremo e avremo più luce

Il primo a proporre l’ora legale come la concepiamo oggi è stato nel 1895 lo scienziato neozelandese George Vernon Hudson, che pensava in grande: proponeva addirittura di spostare le lancette di due ore.

L'ora legale compie 100 anni
L'ora legale compie 100 anni Shutterstock

ROMA - Siate sinceri, stamattina vi è capitato di alzarvi un po’ più intontiti del solito. E’ domenica e - quest’anno - il cambio dall’ora solare a quella legale avviene proprio nella giornata dedicata alla festa della Pasqua. Quindi quello stato di malessere potrebbe derivare anche dai festeggiamenti. Scherzi a parte è tornata l’ora legale che quest’anno compie 100 anni, un traguardo.

L’ora lamella compie 100 anni
Obiettivo? Sfruttare le ore di luce estiva, innovazione recente anche se gli antichi praticavano già un tempo tale filosofia. Per esempio i Romani che usavano clessidre tarate diversamente e utilizzate o d’inverno o d’estate. Ma andiamo per ordine. Il primo a proporre l’ora legale come la concepiamo oggi è stato nel 1895 lo scienziato neozelandese George Vernon Hudson, che pensava in grande: proponeva addirittura di spostare le lancette di due ore. Meno drammatico, invece, l’inglese William Willet, che nel 1905 suggeriva con cautela di spostare le lancette di 20 minuti ogni domenica di aprile, per un cambiamento graduale.

In Italia dal 1916
Insomma, per arrivare all’ora legale come la conosciamo noi oggi di strada se n’è fatta tanta. In Italia l’ora legale è stata adottata dal 3 giugno al 30 settembre del 1916. Altalenanti dovuti alle due grandi guerre a parte, l’ora legale è stata ripristinata definitivamente nel 1966. Inizialmente dal 22 maggio al 24 settembre, poi - dal 1981 - dall’ultima domenica di marzo all’ultima di settembre e, infine, a partire dal 1966, dall’ultima domenica di marzo all’ultima di ottobre, come avviene nel resto d’Europa.

L’ora legale nelle altre parti del mondo
Non tutti i paesi, però, adottano l’ora legale come la conosciamo noi. Ad esempio, nell’Unione Europea, Islanda, Bielorussia, Armenia, Georgia e Russia che hanno ridisegnato i loro fusi orari e si comportano autonomamente rispetto al cambiamento dell’ora. Stravolgimento, ovviamente, nell’emisfero sud dove l’ora legale viene adottata nei mesi che da noi sono invernali. Nell’isola di Lord Howe, in Australia, le lancette si spostano solo di 30 minuti per allinearsi al fuso orario, mentre in Antartide, dove non esistono confini politici, solo alcune basi adottano l’ora legale.