24 ottobre 2020
Aggiornato 19:00
Internet

Yahoo!, il giorno tanto atteso dagli azionisti è arrivato

L'amministratore delegato del gruppo, Marissa Mayer, ha infatti annunciato che effettuerà uno spin-off esentasse con le restanti azioni (il 15,4%) possedute di Alibaba, dando vita a un nuovo gruppo che si chiamerà SpinCo. Rally del titolo a Wall Street.

NEW YORK - Il giorno tanto atteso dagli azionisti di Yahoo! è arrivato. L'amministratore delegato del gruppo, Marissa Mayer, ha infatti annunciato che effettuerà uno spin-off esentasse con le restanti azioni (il 15,4%) possedute di Alibaba, dando vita a un nuovo gruppo che si chiamerà SpinCo. A conti fatti una mossa che sposterà un valore di 40 miliardi di dollari e allo stesso tempo darà a Mayer un po' di fiato per cercare di cambiare ritmo e ritornare a crescere. La notizia - arrivata a mercati chiusi - ha fatto schizzare il titolo del 10% nell'afterhours.

Alla fine dello spin-off, che dovrebbe arrivare nel quarto trimestre di questo anno, Yahoo! continuerà a possedere il 35,5% di Yahoo! Japan. La nuova società invece avrà tutte le restanti azioni del colosso cinese possedute ora da Yahoo!, senza tuttavia assumere alcun debito. Inoltre darà la possibilità agli azionisti di mettere le azioni in loro possesso sul mercato e ad Alibaba di fare un buyback a un prezzo più basso di quanto dovrebbe sborsare ora.

Rally del titolo a Wall Street
Gli investitori hanno promosso la scelta di Meyer: il piano infatti fa evitare a Yahoo! di pagare miliardi di dollari in tasse ma soprattutto cancella la paura degli azionisti di vedere sparire il valore delle azioni di Alibaba in altre acquisizioni. Nei mesi passati infatti si era parlato di un possibile colpo grosso da parte del gruppo californiano. «Alla fine del processo porteremo nelle tasche dei nostri azionisti 50 miliardi di dollari», ha detto Mayer parlando di una operazione storica per una società grande come Yahoo!.

L'annuncio di Mayer è arrivato nel giorno in cui sono stati pubblicati i conti del quarto trimestre del 2014. Segnano un ulteriore declino di quello che dovrebbe essere la principale fonte di guadagno di Yahoo!: le entrate dalle pubblicità. Gli utili sono scesi del 2% a quota 1,18 miliardi, contro 1,20 miliardi dello stesso periodo del 2013, e sotto le aspettative del mercato di 1,19 miliardi di dollari. Sul piano dei profitti per azione sono stati di 30 centesimi, contro i 46 del 2013, ma sopra il consensus fissato a 29 centesimi. Guardando al futuro, l'outlook per il trimestre in corso prevede utili tra 1,02 e 1,06 miliardi di dollari, meno del consensus fissato a 1,10 miliardi.