Il governo chiederà di votare l'8 giugno

Gran Bretagna, May annuncia a sorpresa elezioni anticipate

A sorpresa la premier britannica Theresa May ha annunciato che chiederà elezioni anticipate per il prossimo 8 giugno nel Regno Unito

LONDRA - A sorpresa la premier britannica Theresa May ha annunciato che chiederà elezioni anticipate per il prossimo 8 giugno nel Regno Unito. Una decisione presa per rafforzare la leadership del Paese in vista dell'avvio degli spinosi negoziati della Brexit, come ha spiegato May dando l'annuncio. «Le divisioni a Westminster mettono a rischio la nostra capacità di fare della Brexit un successo, e causeranno incertezza e instabilità dannose per il nostro Paese. Quindi abbiamo bisogno di elezioni e ne abbiamo bisogno ora».

No elezioni nel 2020
E' tramontata dunque l'idea sostenuta finora dal capo del governo di rimandare le elezioni fino al 2020, anche per colpa, sempre secondo May, dell'annunciata guerra di logoramento di laburisti e liberaldemocratici. I primi hanno minacciato di votare contro l'accordo su Brexit e i secondi di tenere fermo il governo a «un punto morto»«Questo è il momento per voi di mostrare che fate sul serio - ha detto rivolgendosi ai suoi avversari politici - e di dimostrare che non vi state opponendo al governo solo per il gusto di farlo».