23 agosto 2019
Aggiornato 01:00
230 metri di altezza

Paura in California per la diga più alta degli Usa che rischia di crollare: in fuga 200mila persone

Nel Nord della California oltre 200mila persone stanno fuggendo dalle zone vicino alla diga di Oroville. Uno dei canali di scarico ausiliari è danneggiato e l'acqua ha raggiunto il livello massimo dopo giorni di piogge torrenziali, che hanno sorpreso la regione dopo anni di siccità

OROVILLE - Nel Nord della California oltre 200mila persone stanno fuggendo dalle zone vicino alla diga di Oroville. Uno dei canali di scarico ausiliari è danneggiato e l'acqua ha raggiunto il livello massimo dopo giorni di piogge torrenziali, che hanno sorpreso la regione dopo anni di siccità.

Possibile cedimento
Le autorità stanno liberando quasi 3.000 metri cubi di acqua al secondo dal canale di scarico principale e sostengono che non ci sia rischio di crollo della diga. Ma i danni riscontrati al canale secondario potrebbero portare al cedimento di questo pezzo della struttura e sono molto preoccupanti tanto da portare alla decisione di evacuare tutta la zona circostante.

230 metri di altezza
La diga alta 230 metri è una delle più grandi degli Stati Uniti e si trova a circa 120 chilometri dalla capitale Sacramento. "Le circostanze sono sono complesse e cambiano rapidamente - ha spiegato il governatore della California Jerry Brown via Twitter - lo Stato sta concentrando risorse e personale per risolvere questa situazione molto seria".