27 novembre 2020
Aggiornato 12:30
Presidenziali USA 2020

Kamala Harris la prima vicepresidente donna: «Ora sorge una nuova alba per l'America»

Ex procuratrice generale della California. Nel gennaio 2017 ha prestato giuramento al Senato di Washington, l'unica donna nera a sedere in Senato e la seconda ad esservi mai stata eletta

Kamala Harris, futuro vicepresidente degli Stati Uniti
Kamala Harris, futuro vicepresidente degli Stati Uniti ANSA/EPA

Kamala Harris, 55 anni, è la prima donna e la prima persona di colore a diventare vice presidente degli Stati Uniti nella storia del Paese. Ex procuratrice generale e senatrice della California, Kamala Harris era in corsa, tra 24 candidati, alle primarie democratiche per le elezioni presidenziali del 2020, ma ha dovuto gettare la spugna, nonostante un debutto positivo.

L'11 agosto 2020 Joe Biden, candidato alla presidenza, ha annunciato di averla scelta per il suo ticket, facendola diventare la prima candidata di colore e di origine indiana per la vice presidenza degli Stati Uniti. Un annuncio che ha galvanizzato i donatori: 26 milioni di dollari vengono poi raccolti in 24 ore.

Ex Procuratore generale della California

Figlia di un padre giamaicano e di una madre oncologa di nazionalità indiana, Kamala Harris dopo due mandati come procuratore a San Francisco (2004-2011), è stata eletta due volte procuratore generale della California (2011-2017), diventando la prima donna, ma anche la prima persona di colore, a capo dei servizi giudiziari dello Stato più popoloso del Paese. Nel gennaio 2017 ha prestato giuramento al Senato di Washington, l'unica donna nera a sedere in Senato e la seconda ad esservi mai stata eletta.

Joe Biden sarà confermata, 78 anni a gennaio, sarà il presidente degli Stati Uniti più anziano ad entrare in carica, il che mette Kamala Harris nella posizione di assumere il controllo o anche di essere chiamata a sostituirlo in caso di gravi problemi di salute o morte.

«Ora sorge una nuova alba per l'America»

La vicepresidente eletta degli Usa Kamala Harris parlando prima dell'atteso discorso di Joe Biden ha detto che la democrazia «Non è garantita», ma «è un'opera sempre in corso che va costruita giorno per giorno». La grande affluenza che ha segnato questa tornata elettorale, ha sottolineato la Harris ringraziando gli attivisti e cittadini, rappresenta «Una nuova alba per l'America». «Avete scelto la speranza, la scienza, e, sì, avete scelto anche la verità. Avete scelto Joe Biden come prossimo presidente degli Usa. Joe è una persona che ha vissuto sulla sua pelle la perdita e sa come guarire, sa come amare».

Poi la Harris ha parlato di sua madre, che «quando venne qui dall'India certo non poteva immaginare che ci fosse una serata come questa». «Penso a lei, alla sua generazione di donne nere, asiatiche, bianche, ispaniche, una generazione di donne che hanno lottato e si sono sacrificate per l'uguaglianza, la libertà, per la giustizia e hanno reso possibile che un evento come quello di questa sera sia stato possibile».

Joe Biden «Ha avuto il coraggio di buttare giù uno dei muri che ancora restavano in questo paese e ha voluto scegliere me, una donna, come vicepresidente. Ma anche se sono la prima donna a ricoprire un ruolo di questo tipo certo non sarò l'ultima».

Ai cittadini americani voglio dire, indipendentemente da chi avete votato, io lottero' per voi e per Joe per essere quello che è stato lui per il presidente Obama: attenta e fedele. È adesso che inizia il lavoro duro, sull'economia, nella lotta al razzismo sistemico, per la crisi climatica... L'America è pronta e così lo siamo io e Joe. Abbiamo eletto un presidente per tutti gli americani».

(con fonte Askanews)