18 gennaio 2021
Aggiornato 05:30
Stati Uniti

La campagna di Donald Trump ha raccolto più denaro dopo le elezioni (per il riconteggio delle schede)

Secondo i nuovi rapporti della FEC, la campagna Trump ha recuperato fondi attraverso la battaglia per il riconteggio delle schede per il quale sono stati spesi più di 8,8 milioni di dollari

Il Presidente americano uscente, Donald TRUMP
Il Presidente americano uscente, Donald TRUMP White House

La campagna di Donald Trump ha raccolto 207,5 milioni di dollari per i comitati politici di Trump e il Partito Repubblicano, dopo le elezioni, coprendo così i debiti della campagna stessa, secondo il rapporto della Commissione elettorale federale (FEC). La campagna di Trump ha raccolto 183 milioni di dollari contro i 112 milioni di dollari di Biden nel periodo della raccolta fondi: mentre il rapporto di Biden non mostra alcun debito, lo stesso non può dirsi per quello di Trump.

Secondo i nuovi rapporti della FEC, che coprono il periodo dal 15 ottobre al 23 novembre, la campagna Trump ha recuperato fondi attraverso la battaglia per il riconteggio delle schede per il quale sono stati spesi più di 8,8 milioni di dollari. Le spese includono una tassa di deposito di 3 milioni di dollari per un riconteggio nel Wisconsin e 2,6 milioni in consulenza legale, incluso un pagamento di 30.000 dollari al membro del team legale Jenna Ellis.

La campagna ha speso poi 2,2 milioni in SMS per raccogliere fondi per il riconteggio. Alcuni consiglieri di Trump hanno affermato che il presidente ha speso troppo e troppo presto, usando ad esempio 10 milioni di dollari per uno spot trasmesso durante il Superbowl in febbraio.

Trump nomina due fedelissimi in un comitato del Pentagono

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha nominato due suoi fedelissimi in un comitato economico consultivo del Pentagono. Lo riferisce il sito della Cnn. Il segretario alla Difesa ad interim, Christopher Miller, ha annunciato infatti venerdì che Corey Lewandowski e David Bossie sarebbero stati nominati nel consiglio di amministrazione della difesa per sostituire parzialmente nove membri che erano stati estromessi in precedenza.

Secondo la Cnn, che definisce i due nominati «lealisti di Trump», nessuno dei due ha prestato servizio nelle forze armate o ha alcuna apparente esperienza connessa all'industria della difesa.

Trump in Georgia per sostenere candidati GOP ballottaggi Senato

Donald Trump torna in campagna elettorale non, almeno teoricamente, per alimentare il suo tentativo finora maldestro di negare la sconfitta di Joe Biden, ma a sostegno dei due repubblicani che dovranno affrontare i ballottaggi di gennaio che decideranno il controllo del Senato degli Stati Uniti. Il presidente e la first lady Melania Trump dovrebbero apparire insieme a Valdosta, in Georgia, alle 19 locali. «Ci vediamo domani sera!» Trump ha twittato ieri.

Jon Ossoff e Raphael Warnock sono gli sfidanti democratici dei respubblicani Kelly Loeffler e David Perdue. In caso di una vittoria di Ossoff e Warnock vincono, il Senato sarà diviso 50-50, e il voto di Kamala Harris come vice presidente darà il controllo ai Democratici. I sondaggi in entrambi i ballottaggi sono serrati.