29 settembre 2020
Aggiornato 12:00
Presidenziali USA 2020

Donald Trump all'attacco dei Democratici: «L'unico modo per non farci vincere è fare brogli elettorali»

Appena nominato per un altro mandato alla Casa Bianca, lui contesta anche i sondaggi, che lo danno in ampio svantaggio rispetto al candidato dem Joe Biden

Il Presidente americano, Donald Trump
Il Presidente americano, Donald Trump ANSA

Più showman che presidente, Donald Trump è sceso nell'arena elettorale da candidato ufficiale del partito repubblicano, promettendo di stravolgere la trama di un'elezione presidenziale - «la più importante nella storia del Paese» - che al momento sembra destinato a perdere.

Appena nominato per un altro mandato alla Casa Bianca, lui contesta anche i sondaggi, che lo danno in ampio svantaggio rispetto al candidato dem Joe Biden. Ce n'è uno della Rasmussen che mi dà al 51%, ma non ne parla nessuno», ha detto Trump alla convention 'ridimensionata' causa Covid-19, ma che il presidente ha voluto a tutti i costi visitare di persona, dicendosi «molto dispiaciuto» per l'assenza del pubblico. Con il blitz a Charlotte Trump ha voluto marcare la distanza da una convention dem tutta virtuale, da un Joe Biden comparso solo in videconferenza, cosa che Trump ha criticato come «grande offesa» per lo Stato del Wisconsin, sede ufficiale del raduno elettorale democratico.

«L'unico modo per non farci vincere è fare brogli elettorali»

Acclamato dai delegati repubblicani - 336 in tutto, al posto degli oltre 2.500 previsti normalmente - al grido di «altri quattro anni!», il presidente Usa ha replicato, sorridendo soddisfatto: «Volete farli impazzire? Allora dite 'altri 12 anni'». Poi si è lanciato all'attacco.

«L'unico modo per non farci vincere è fare brogli elettorali. Vinceremo», ha affermato, ribadendo di ritenere impossibile un'elezione corretta tramite voto postale. «Non è possibile mandare 80 milioni di schede, chi può mai farlo? Il voto postale è la più grande truffa nella storia della politica» americana.

I democratici, dice Trump, hanno già cercato di imbrogliare la volta scorsa. «li abbiamo beccati a fare qualcosa di veramente brutto nel 2016, dobbiamo stare attenti perchè ci stanno riprovando». Ma per farcela all'elezione di novembre dovrebbero rubare «milioni di voti», ha aggiunto, «state molto attenti, perchè dobbiamo vincere».

Con Biden la Cina potrebbe «impadronirsi» dell'America

La vittoria repubblicana, ha affondato Trump, è necessaria per evitare l'aumento delle tasse che sarebbe varato da un'amministrazione democratica. Con Joe Biden, poi, la Cina potrebbe «impadronirsi» dell'America. Invece «io voglio creare altri 10 milioni di posti di lavoro in 10 mesi» , ha detto l'inquilino della Casa Bianca che non ha nessuna intenzione di traslocare.

Quanto ai cinesi, «stiamo combattendo contro questa cosa orribile arrivata dalla Cina», ovvero il Covid-19, e «non lo potremo mai dimenticare». Presto avremo farmaci e vaccini «che non sarebbero stati pronti se avessimo avuto un'amministrazione, diciamo, più tradizionale», ha aggiunto Trump, rivendicando il merito di tempi abbreviati per lo sviluppo di terapie e antidoti.

Altre promesse: ancora dazi per i Paesi che «tentano di approfittare dell'America», più fondi alla polizia, conquista di Marte «per primi».