30 settembre 2020
Aggiornato 02:30
Presidenziali USA 2020

Joe Biden ottiene ufficialmente nomination Democratica

In un voto senza sorpresa, la maggioranza dei delegati democratici ha scelto l'ex vicepresidente per sfidare il Presidente uscente Donald Trump, nella seconda giornata del congresso di partito

Joe Biden con la moglie Jill
Joe Biden con la moglie Jill ANSA

Joe Biden è stato ufficialmente investito martedì dai Democratici per le elezioni presidenziali statunitensi del 3 novembre dove affronterà Donald Trump che lo ha accusato di essere il «fantoccio» dell'ala sinistra del partito.

In un voto senza sorpresa, la maggioranza dei delegati democratici ha scelto l'ex vicepresidente per sfidare il miliardario repubblicano, nella seconda giornata del congresso di partito organizzato a Milwaukee (nord) ma del tutto virtuale a causa del Covid-19. Deve accettare questa nomina giovedì, durante il discorso di chiusura della convention che porterà al centro della questione la campagna elettorale.

Due ex presidenti, Jimmy Carter, 95 anni, e Bill Clinton, 73 anni, sono stati i protagonisti della seconda notte. Entrambi accusano l'inquilino della Casa Bianca di aver installato il «caos» mentre il Paese è immerso in una grave crisi economica e sanitaria. «Lo Studio Ovale dovrebbe essere un centro di comando. Invece, è il cuore della tempesta. C'è solo il caos», ha detto Bill Clinton. Jimmy Carter da parte sua ha elogiato «l'esperienza, la personalità e la decenza» di Joe Biden per «unirci e ripristinare la grandezza dell'America».

L'astro nascente del Congresso, Alexandria Ocasio-Cortez, figura della sinistra del partito e feroce oppositore del presidente, aveva diritto solo a un breve intervento.

Biden incoronato dalla moglie Jill

La moglie di Joe Biden, Jill, ha parlato alla fine della serata da un liceo a Wilmington, la roccaforte della famiglia nel Delaware (nord-est). L'ex insegnante ha in particolare denunciato i danni della pandemia sulle famiglie. Ha anche consegnato una vibrante testimonianza sul coraggio del marito che ha vissuto due tragedie personali, la morte della sua prima moglie e di sua figlia in un incidente d'auto nel 1972, poi quella del figlio maggiore Beau, morto di cancro nel 2015. «Come riunire una famiglia spezzata? Nello stesso modo in cui unisci una nazione», ha detto. «Con amore e comprensione e con piccoli gesti di gentilezza. Con coraggio. Con fede incrollabile ».

Due figure rispettate del Partito Repubblicano hanno mostrato il loro sostegno a Joe Biden, capace, secondo loro, di unificare i moderati dei due campi: Colin Powell, ex generale e capo della diplomazia americana, e Cindy McCain, vedova del senatore John McCain, è morto nel 2018, un eroe della guerra del Vietnam che Trump odiava. Barack Obama dovrebbe parlare mercoledì sera, dopo il compagno di corsa di Joe Biden, Kamala Harris.

Ansioso di non lasciare che i democratici monopolizzino tutta l'attenzione dei media, Donald Trump attraversa gli Stati Uniti, concentrando i suoi sforzi sugli Stati chiave, prima della convention repubblicana organizzata la prossima settimana, anche questa in virtuale. Dopo il Minnesota e il Wisconsin lunedì, si è recato in Iowa e Yuma, in Arizona, martedì, dove ha difeso il suo record nella lotta contro l'immigrazione.

Kamala Harris ha scelto il nome in codice: Pioneer

Un nome in codice per i servizi segreti: Kamala Harris, che sarà confermata dalla convention democratica come candidato vicepresidente nel ticket con Joe Biden ha scelto come riporta la Cnn, di utilizzare la parola «Pioneer», pioniere. Per la sicurezza americana, infatti, i soggetti sottoposto a protezione da parte dell'intelligence devono scegliere un nome in codice, e sono invitati a farlo - su una lista approvata - scegliendo termini vicini alla loro personalità.

Per Kamala Harris si tratta di una scelta che vorrebbe riassumere la sua vita come precursore: si tratta infatti della prima donna nera e la prima donna indiana americana a essere candidata alla videpresidenza, nonché, se eletta sarebbeanche il primo vicepresidente donna della storia e ovviamente la prima nera e la prima discendente dei nativi americani.