27 maggio 2024
Aggiornato 01:30
Islam

Austria, da oggi è illegale girare con burqa e niqab

Era stato ampiamente annunciato, da ieri il provvedimento è in vigore: in Austria, d'ora in poi, sarà ufficialmente proibito indumenti che coprano interamente il volto, inclusi il niqab e il burqa

VIENNA - Era stato ampiamente annunciato, da ieri il provvedimento è in vigore: in Austria, d'ora in poi, sarà ufficialmente proibito indumenti che coprano interamente il volto, inclusi il niqab e il burqa. La cosiddetta "legge contro la copertura del volto», ora operante dopo essere stata approvata dal Parlamento austriaco l'8 giugno scorso, mette al bando tutti gli indumenti, tra cui maschere da sci fuori dalle piste o caschi di motociclisti, che impediscono la riconoscibilità del viso delle persone.

Sanzioni
Severe le sanzioni per eventuali violazioni: la multa ammonta fino a 150 euro, e la polizia è autorizzata ad utilizzare la forza se una persona rifiuta di mostrare il proprio volto. Nonostante non sia un divieto esclusivamente rivolto al velo islamico, la normativa è già stata definita dagli austriaci «Burqa Ban», quasi a rievocare l'ormai famoso muslim ban firmato da Donald Trump negli Stati Uniti.

Verso le elezioni
E' lapariano, in effetti, il principale obiettivo della legge, tanto che la principale figura adoperata sui volantini è proprio quella di una donna col velo integrale.  Un'iniziativa che svela i nuovi equilibri politici austriaci, dopo che qualche mese Norbert Hofer, esponente dell'estrema destra, era arrivato a un passo dalla presidenza, e in vista delle prossime elezioni legislative del 15 ottobre,