Terrore in Egitto

Egitto, attacco a Hurghada: morte due turiste tedesche

Due turiste ucraine uccise e altre quattro donne ferite: sarebbe questo il primo bilancio di un attacco a colpi di coltello avvenuto a Hurghada, località balneare sul Mar Rosso in Egitto

La località balneare di Hurghada, in Egitto
La località balneare di Hurghada, in Egitto (EPA/STR)

IL CAIRO - Due turiste ucraine uccise e altre quattro donne ferite: sarebbe questo il primo bilancio di un attacco a colpi di coltello avvenuto a Hurghada, località balneare sul Mar Rosso in Egitto. Lo riferisce la Bbc, citando fonti ospedaliere egiziane; la nazionalità delle vittime non è stata resa nota ma secondo fonti locali si tratterebbe di cittadine ucraine.  Secondo quanto reso noto dal Ministero degli Interni egiziano l'assalitore - che è stato arrestato e si trova attualmente sotto interrogatorio - era arrivato a nuoto sulla spiaggia privata di un albergo dove è avvenuto l'attacco.

Attentato
Nel comunicato il ministero non parla di morti, la notizia che due delle turiste ferite sono rimaste uccise è stata riferita da fonti di polizia e dei servizi di sicurezza. Secondo testimoni, citati dal quotidiano 'al-Masry al-Youm', prima di colpire l'assalitore avrebbe gridato: «non voglio gli egiziani, non è voi che cerchiamo». In un analogo episodio avvenuto nel gennaio del 2016 nella stessa località erano rimasti feriti tre turisti.

L'Isis?
L’attentato è avvenuto poche ore dopo la morte di 5 poliziotti, uccisi al Cairo da sospetti militanti islamisti, che hanno attaccato il veicolo sul quale viaggiavano venerdì mattina. L’attacco non è stato rivendicato ma le forze di sicurezza egiziane hanno avuto diversi scontri con affiliati dello Stato Islamico nell’area del Sinai e in altre parti del Paese.