17 novembre 2019
Aggiornato 18:00
Immigrazione negli Usa

Muslim ban, il 60% degli elettori Usa lo approva

La maggioranza degli elettori statunitensi approva il divieto di ingresso per i cittadini di sei Paesi a maggioranza musulmana, il cosiddetto 'muslim ban', secondo l'ultimo sondaggio di Politico/Morning Consult

Il presidente Usa Donald Trump
Il presidente Usa Donald Trump ANSA

NEW YORK - La maggioranza degli elettori statunitensi approva il divieto di ingresso per i cittadini di sei Paesi a maggioranza musulmana, il cosiddetto 'muslim ban', secondo l'ultimo sondaggio di Politico/Morning Consult. I risultati dei sondaggi sulle restrizioni sui viaggi sono variati nel corso dei mesi, da quando la prima versione fu presentata dal presidente Donald Trump a gennaio. Dopo polemiche e sentenze in tribunale, ora sei elettori su dieci approvano il divieto; dal sondaggio emerge anche che il divieto è più popolare di quanto si tenda a credere, se separato dal presidente. Solo il 28% degli intervistati ha risposto di non essere d'accordo con il divieto.

Anche tra i democratici una buona percentuale è favorevole
Gli intervistatori non hanno mai menzionato Trump e non hanno mai fatto riferimento ai suoi ordini esecutivi, al contrario di quanto avvenuto per altri sondaggi, meno positivi per le decisioni del presidente. Tra i repubblicani, i favorevoli sono l'84% e i contrari il 9 per cento; tra i democratici, il 41% sostiene il provvedimento, mentre il 46% lo disapprova.

Esenzioni più ampie
Anche se il sondaggio mostra un solido sostegno alle politiche dell'amministrazione, mostra anche che gli elettori sono favorevoli a esenzioni più ampie per i visitatori che hanno familiari negli Stati Uniti. Per esempio, il 67% degli intervistati è favorevole all'ingresso delle persone che hanno un nonno che vive negli Stati Uniti; le norme, invece, non permettono né ai nipoti, né ai nonni di persone che vivono nel Paese, di ottenere un visto d'ingresso, se provenienti dai sei Paesi. Il sondaggio è stato condotto il 29 e 30 giugno su 1.989 elettori registrati; il margine di errore è del 2 per cento.

Ripristino del Muslim ban
Il 26 giugno, la Corte Suprema ha ripristinato una parte dell'ordine esecutivo di Donald Trump che era stato fermato da due diversi tribunali d'Appello. I cittadini dei sei Stati indicati nel 'muslim ban' (Iran, Somalia, Sudan, Yemen, Siria e Libia) potranno entrare negli Stati Uniti solo se hanno collegamenti o relazioni nel Paese (parenti, lavoro). Questo fino al prossimo autunno, quando i nove giudici valuteranno la costituzionalità dell'ordine esecutivo.