Come deterrente contro la Corea del Nord

Corea del Nord, Tillerson non esclude l'ipotesi di armi nucleari agli alleati in Asia

Gli Stati Uniti non solo valutano l'opzione militare contro la Corea del Nord, ma non escludono di fornire l'atomica ai loro alleati in Asia orientale.

Il segretario di Stato Usa Rex Tillerson.
Il segretario di Stato Usa Rex Tillerson. (EPA / Thomas Lohnes / POOL)

NEW YORK - Gli Stati Uniti non solo valutano l'opzione militare contro la Corea del Nord, ma non escludono di fornire l'atomica ai loro alleati in Asia orientale. A dirlo è stato il segretario di Stato, Rex Tillerson, parlando con Fox News durante la visita alla zona smilitarizzata (Dmz) tra le due Coree.

Tour in Asia
Tillerson sta affrontando il suo primo tour in Asia: dopo essere stato in Giappone, è arrivato in Corea del Sud, da dove poi raggiungerà la Cina. Dopo aver detto che gli ultimi venti anni di politica statunitense per risolvere la questione nucleare nordcoreana sono stati «un fallimento» e dopo aver dichiarato che l'amministrazione Trump non esclude l'opzione militare, Tillerson si è rifiutato di escludere l'ipotesi di fornire armi nucleari agli alleati statunitensi nell'area, come deterrente.

Nulla escluso
Alla domanda specifica su questa ipotesi, Tillerson ha risposto che «nulla è escluso dal tavolo». «Lasciatemi essere chiaro: la politica della pazienza strategica è finita» ha detto alla conferenza stampa con l'omologo sudcoreano, Yun Byung-se.