15 ottobre 2019
Aggiornato 12:30
Il vicepresidente avrà 78 anni

Usa, Biden annuncia la sua candidatura alle presidenziali 2020

Il vicepresidente degli Stati Uniti, Joe Biden, ha detto a un piccolo gruppo di giornalisti, ieri sera, che intende candidarsi alla presidenza nel 2020

NEW YORK - Il vicepresidente degli Stati Uniti, Joe Biden, ha detto a un piccolo gruppo di giornalisti, ieri sera, che intende candidarsi alla presidenza nel 2020. «Sì, correrò nel 2020 per la presidenza». Alla domanda se stesse scherzando, Biden ha risposto: «Non mi impegno a non candidarmi. Non mi impegno a far nulla. Ho imparato tanto tempo fa che il destino ha uno strano modo di intervenire». Nel 2020, Biden avrà 78 anni.

L'ultima rinuncia
Biden, dopo mesi di riflessioni, decise nell'ottobre dello scorso anno di non presentarsi alle primarie democratiche contro Clinton perché segnato dalla morte del figlio Beau. La sua, però, fu anche una scelta razionale: sentiva di essere ormai «fuori tempo massimo» per lanciare la campagna elettorale, come ammesso in alcune interviste, e, inoltre, i segnali che arrivavano dall'establishment, dai grandi finanziatori e dall'elettorato erano chiari: i democratici volevano candidare Hillary Clinton.

Il candidato più anziano della storia
Biden, che ha corso due volte per la Casa Bianca, già quest'anno sarebbe stato il candidato alla Casa Bianca - e il presidente - più anziano della storia.