29 marzo 2020
Aggiornato 19:30
Tentativo di colpo di Stato

Turchia, si arrendono 200 soldati «ribelli»

Intanto un totale di 1.563 militari sono stati arrestati in tutta la Turchia, secondo quanto riferito da un responsabile turco, mentre nelle prime ore di questa mattina il premier turco aveva nominato un nuovo capo di stato maggiore, generale Umit Dundar.

ANKARA - Circa 200 soldati, che si erano asserragliati all'interno del Quartier Generale dello stato maggiore turco si sono arresi alle autorità. Intanto un totale di 1.563 militari sono stati arrestati in tutta la Turchia, secondo quanto riferito da un responsabile turco, mentre nelle prime ore di questa mattina il premier turco aveva nominato un nuovo capo di stato maggiore, generale Umit Dundar.

Salvato capo forze armate, era ostaggio dei golpisti
Il capo delle forze armate turche, Hulusi Akar, di cui si erano perse le tracce, è stato salvato dai golpisti e condotto in luogo sicuro. Lo ha riferito la televisione turca Cnn-Turk. Il generale è stato tratto in salvo nel corso di un'operazione lanciata dalla base aerea di Akinci, a nord-ovest della capitale.

Sessione straordinaria Parlamento dopo tentato golpe
Il Parlamento turco si è riunito in sessione straordinaria questa mattina ad Ankara dopo il tentativo di golpe della notte, che ha visto la sede dell'assemblea dei deputati colpita da raid aerei. La riunione è ritrasmessa in diretta dalla televisione. Il palazzo, bersaglio dei soldati rivoltosi, ha subito danni ingenti.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal