25 settembre 2020
Aggiornato 18:30
La satira torna a colpire

La copertina shock di Charlie Hebdo sugli attentati di Bruxelles

La copertina del nuovo numero raffigura una caricatura di Stromae, il noto musicista belga, sullo sfondo di una bandiera belga circondato da arti umani con un chiaro riferimento al titolo della sua celebre canzone "Papaoutai"

PARIGI - Charlie Hebdo, il settimanale satirico che a gennaio 2015 fu colpito dalla prima della stragi jihadiste che hanno insanguinato Francia e Belgio, torna, a modo suo, sugli attentati di Bruxelles del 22 marzo, che hanno ucciso almeno 35 persone. La copertina del suo nuovo numero raffigura una caricatura di Stromae, il musicista belga noto in tutto il mondo, sullo sfondo di una bandiera belga, circondato da arti umani. L'artista 31enne chiede "Papà, dove sei?", un chiaro riferimento al titolo di una sua canzone, "Papaoutai». E gli arti rispondono "qui", "qui", "e qui".