24 aprile 2024
Aggiornato 13:30
Gli attentati rivendicati dall'Isis fecero 32 morti e 320 feriti

Il Belgio un anno dopo, commemorazione per le stragi a Bruxelles

Un minuto di silenzio alla presenza delle più alte autorità del regno ha ricordato le vittime degli attentati del 22 marzo 2016 a Bruxelles

BRUXELLES - Il Belgio un anno dopo. Un minuto di silenzio alla presenza delle più alte autorità del regno ha ricordato le vittime degli attentati del 22 marzo 2016 a Bruxelles. Gli attacchi all'aeroporto Zaventem e alla stazione della metropolitana di Maalbeek, rivendicati dai terroristi dell'Isis, causarono 32 morti e 320 feriti. La cerimonia di commemorazione è stata presieduta dal re Filippo e dalla regina Mathilde.