20 gennaio 2020
Aggiornato 08:00
50 dispersi

Marina italiana soccorre 170 migranti al largo della Libia

La marina militare italiana ha annunciato di aver soccorso circa 170 migranti a bordo di due gommoni in difficoltà al largo della Libia e ci potrebbero essere anche una cinquantina di dispersi

ROMA (askanews) - La marina militare italiana ha annunciato di aver soccorso circa 170 migranti a bordo di due gommoni in difficoltà al largo della Libia e ci potrebbero essere anche una cinquantina di dispersi.

Soccorse centinaia di persone
Ieri pomeriggio, la «Fenice» ha soccorso 119 persone su un gommone, poi è stata chiamata ad intervenire su un altro gommone in difficoltà e ha portato soccorso ad una cinquantina di altre persone, hanno spiegato all'Afp la marina e la guardia costiera italiane. Sempre secondo quanto riportato dall'organo di stampa francese, il secondo gommone stava affondando quando è stato intercettato da un elicottero della marina. Secondo dei migranti che si trovavano a bordo di questo gommone, l'imbarcazione era partita con un centinaio di persone. Ci sarebbero quindi una cinquantina di migranti dispersi.

Portati a Lampedusa
«In generale ci sono fra le 100 e le 120 persone a bordo di questo tipo di imbarcazione. Si può sempre sperare che questo gommone fosse poco carico ma è sfortunatamente molto probabile che ci siano decine di dispersi», ha dichiarato sempre all'Afp Flavio Di Giacomo, portavoce dell'Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim). Trasferiti su delle navi vedetta della guardia costiera, i 170 migranti sono stati condotti nella notte a Lampedusa, sempre secondo quanto riferito all'organo di stampa francese dalla guardia costiera italiana. (con fonte Afp)