19 settembre 2019
Aggiornato 02:00
Presidente: l'intesa creerà una nuova atmosfera

Rohani: intesa sul nucleare aiuterà anche Siria e Yemen

Secondo il presidente iraniano Hassan Rohani, l'intesa sul nucleare iraniano offre prospettive migliori per una risoluzione delle crisi in Siria e in Yemen

TEHERAN (askanews) - L'intesa sul nucleare iraniano offre prospettive migliori per una risoluzione delle crisi in Siria e in Yemen. Lo ha dichiarato il presidente iraniano Hassan Rohani nel discorso tenuto alla nazione in occasione del secondo anniversario dell'inizio del suo mandato.

La forza della diplomazia
Rohani ha affermato che l'accordo raggiunto il 14 luglio scorso con le potenze mondiali ha dimostrato che diplomazia e impegno sono gli unici strumenti per risolvere gravi problemi politici e mettere fine alle crisi. «La soluzione finale in Yemen è politica, in Siria la soluzione finale è politica - ha detto - l'accordo creerà una nuova atmosfera. Il clima sarà più facile». Teheran ha sempre sostenuto il presidente siriano Bashar al-Assad, a cui ha garantito uomini e fondi nella lotta ai ribelli, mentre in Yemen appoggia i ribelli sciiti Houthi, contro cui la coalizione araba guidata dall'Arabia saudita è impegnata dallo scorso marzo in raid aerei.

Interazione ha avuto la meglio
Quindi, tornando ai negoziati sul nucleare, Rohani ha dichiarato di non essersi «mai abbattuto» e di non aver «mai dubitato del nostro successo», sottolineando che «l'interazione» ha prevalso su scontro e resa.