15 giugno 2021
Aggiornato 18:00
Ricevuto a Mosca il nuovo ambasciatore della compagnia

Total-Putin: un accordo che scavalca le sanzioni

Al Leader del Cremlino, che ha dichiarato di avere grandi progetti con Total, il nuovo Ceo della compagnia ha assicurato: «La Russia sarà al centro della nostra strategia di sviluppo». Sanzioni o non sanzioni

MOSCA - Incontro tra il presidente russo Vladimir Putin e il nuovo CEO della francese Total, Patrick Pouyanne. Un appuntamento atteso, e organizzato rapidamente dopo la morte del precedente numero uno della major francese, Christophe de Margerie, in un incidente aereo allo scalo moscovita di Vnukovo, in circostanze ancora non del tutto chiare. «Abbiamo grandi progetti con voi» ha subito anticipato il leader del Cremlino. «Il giacimento di Yamal-Nenets ha 1.500 miliardi di metri cubi di riserve di gas e abbiamo altri progetti che non sono meno significativi», ha detto.

RUSSIA AL CENTRO DELLE STRATEGIE DI TOTAL - Putin ha accolto Pouyanne nella sua residenza a Sochi, sicuramente convinto che sarà difficile sostituire un alleato come de Margerie, considerato da sempre un interlocurotore gradito da Mosca. Ma è stato rassicurato. «Nel prendere le redini da De Margerie, devo dire che la Russia è al centro della nostra strategia di sviluppo», ha detto il francese. «Anche se Total è una società privata, è la più grande società francese, e rappresenta il paese stesso, in un certo senso. Potete contare su di me, nella misura in cui sarò in grado di influenzare le relazioni tra i nostri paesi».

LE SANZIONI SARANNO AGGIRATE? - All'incontro anche altri due sottoposti di Pouyanne, Arnaud Breuillac e Jacques de Boisseson, così come il ministro dell'energia russo, Alexander Novak, e i dirigenti di Novatek, Lukoil e Rosneft. Total lavora per lo più con Novatek, mentre la società francese non ha ancora nessun progetto comune con Rosneft in Russia e la creazione di una joint venture con Lukoil era stata messa in stand by a causa di sanzioni dell'Ue contro la Russia. Pouyanne è stato nominato Amministratore Delegato di Total dal Consiglio di Amministrazione della Società il 22 ottobre. L'ex amministratore delegato di Total, Christophe de Margerie, era Ceo dal 2007.