19 settembre 2020
Aggiornato 11:00
Politica | Grecia

Papandreou non esclude le elezioni anticipate

Se l'esito del voto amministrativo del 7 e 14 novembre dovesse ostacolare il processo di riforma

ATENE - Il premier greco George Papandreou non ha escluso la possibilità di convocare delle elezioni anticipate se il risultato del voto amministrativo del 7 e 14 novembre rendesse difficile continuare le riforme varate dall'esecutivo socialista.
In un discorso trasmesso dalle principali reti televisive Papandreou ha sottolineato come il Paese abbia bisogno di stabilità in un momento in cui deve applicare delle misure draconiane di austerità economica per risanare i conti pubblici.
Stando ai sondaggi il governo potrebbe pagare il prezzo dell'impopolarità delle riforme e il partito socialista viene dato perdente nelle due principali città del Paese, Atene e Salonicco.