16 novembre 2019
Aggiornato 02:00
Esteri. Nucleare iraniano

Israele: «Non esclusa l'opzione militare contro Teheran»

Ieri Medvedev: «Peres mi ha assicurato che non attaccheranno»

GERUSALEMME - Israele non ha rinunciato all'opzione militare per impedire all'Iran di dotarsi della bomba atomica: lo ha detto oggi alla radio militare il vice ministro degli Esteri israeliano, Danny Ayalon, secondo quanto riporta il quotidiano israeliano Haaretz. Anche il comandante dell'esercito israeliano, il generale Gabi Ashkenazi, ha chiarito che tutte le opzioni sono ancora sul tavolo.

Secondo il generale il modo migliore per arginare le ambizioni nucleari di Teheran è attraverso le sanzioni. Ashkenazy ha comunque ribadito che Israele non esclude la possibilità di un attacco per fermare il programma atomico iraniano.

Queste dichiarazioni contraddicono quanto detto ieri dal presidente russo Dmitri Medvedev in una intervista alla Cnn. Medvedev ha affermato di aver ricevuto garanzie dal presidente israeliano Shimon Peres che Israele non attaccherà l'Iran.