19 novembre 2019
Aggiornato 14:00
Non si è fatta attendere la risposta del gruppo integralista palestinese Hamas

Hamas: «Non rispetteremo nessun accordo con Israele»

Summit all'ONU: Obama incontra martedì a New York Netanyahu e Abu Mazen

GAZA - Non si è fatta attendere la risposta del gruppo integralista palestinese Hamas all'annuncio che il presidente Usa Barack Obama incontrerà martedì a New York il premier israeliano Benjamin Netanyahu e il presidente palestinese Abu Mazen. Secondo quanto riporta il sito web del Jerusalem Post, il primo ministro di Hamas, Ismail Hainyeh, ha ribadito che il suo gruppo non rispetterà mai nessun accordo con Israele.

«Nessuno ha il diritto di cedere Gerusalemme» - In un discorso pronunciato allo stadio di Gaza City in occasione della festività di Eid el-Fitr, che segna la fine del Ramadan, Haniyeh ha detto che «nessuno ha il diritto di cedere Gerusalemme o i rifugiati (palestinesi)», e nessuno, «nemmeno l'Olp», «può firmare un accordo contrario ai diritti dei palestinesi. Nessun futuro accordo sarà rispettato dal nostro popolo».

Vertice a New York con Obama sul Medioriente - Il presidente Usa Barack Obama incontrerà martedì il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu e il presidente palestinese Abu Mazen. L'ha annunciato la Casa Bianca. L'incontro a tre, che si svolgerà a New York, a margine dei lavori dell'Assemblea generale dell'Onu, sarà preceduto da colloqui bilaterali, ha specificato il comunicato di Washington.

Da Israele nessuna precondizione - L'ufficio di Netanyahu sottolinea intanto che Israele non aveva mai posto precondizioni ad incontri con i vertici palestinesi e che il premier israeliano era pronto a recarsi ovunque nel mondo per incontrare ogni leader che possa far progredire la pace.