16 settembre 2019
Aggiornato 13:00
Medio Oriente

Al Quds Al Arabi: incontri Hamas-UE avvenuti in Svizzera

Delegazione movimento palestinese guidata dal falco al Zahar

LONDRA - Incontri tra l'Unione Europea e Hamas, il movimento radicale islamico palestinese, sono avvenuti in Svizzera. E' quanto rivela stamane il quotidiano palestinese, al Quds al Arabi. Secondo fonti palestinesi citate dal foglio arabo edito a Londra, il mese scorso «una delegazione di Hamas, dietro invito del governo elvetico» si sarebbe recata in Svizzera dove avrebbe avuto «contatti con diversi delegati di governi europei», ai quali sarebbe stata esposta «la visione del movimento palestinese circa diverse questioni, tra i quali la soluzione del conflitto» israeliano palestinese.

Stando alle fonti palestinesi, a guidare la delegazione sarebbe stato il 'ministro degli Esteri' del governo Hamas a Gaza, Mahmoud al Zahar. Membro dell'Ufficio politico di Hamas, al Zahar è considerato uno dei falchi del movimento estremista islamico, e sarebbe la prima volta che un esponente di questo calibro si reca in uno stato europeo.

Interpellato dal giornale, l'esponente di Hamas Ismail Radwan, non ha voluto fornire dettagli sugli incontri limitandosi a affermare che «i contatti con l'Europa, sia ufficiali che non, non sono mai stati interotti».

Il quartetto internazionale per la pace in Medio Oriente, di cui fa parte l'Unione Europea, rifiuta di trattare con Hamas, prima di un riconoscimento da parte di quest'ultimo degli accordi di pace siglati tra l'Olp e Israele a Oslo nel 1994.