16 novembre 2018
Aggiornato 17:30

Di Maio: nella Legge di Bilancio c'è la «ciccia», reddito cittadinanza e quota 100 subito dopo Natale

«Nella Legge di Bilancio c'è la 'ciccia', ovvero ci sono i soldi. Dopo la Legge di Bilancio, subito dopo Natale, si fa un decreto» dice il Ministro dello Sviluppo Economico

ROMA - «Come al solito queste bugie partono come al solito dai giornali che ci hanno attaccato di più in questi anni. Che dicono che non c'è il reddito di cittadinanza e non c'è quota 100. Sono sciocchezze. Nella Legge di Bilancio si mettono i fondi per il reddito di cittadinanza e per quota 100 e ci sono i soldi. Ci sono i 10 miliardi per il reddito e i 7 per quota 100 per superare la Fornero». Lo ha detto il vice premier Luigi Di Maio in diretta Facebook, affermando che nella manovra ci sono i fondi per il reddito di cittadinanza e «quota 100» per la riforma della legge Fornero sulle pensioni.

FAREMO UN DECRETO - «Poi se si documentassero un po' questi signori, potrebbero scoprire che nella Legge di Bilancio non ci sono norme ordinamentali. Nella Legge di Bilancio - ha sottolineato Di Maio - c'è la 'ciccia', ovvero ci sono i soldi. Dopo la Legge di Bilancio, subito dopo Natale, si fa un decreto in cui ci saranno le norme per la riforma dei centri per l'impiego e la riforma della Legge Fornero, che non possono essere scritte nella Legge di Bilancio. Faremo un Decreto legge perché non possiamo aspettare».