15 agosto 2022
Aggiornato 18:00
Pagamenti

Pagamenti dilazionati: cosa sono?

Il pagamento dilazionato è una soluzione di pagamento ampiamente diffusa, che prevede la suddivisione dell'importo da corrispondere al fornitore di un determinato bene o servizio in due o più rate

Pagamenti dilazionati: cosa sono?
Pagamenti dilazionati: cosa sono? Foto: Ufficio Stampa

Il pagamento dilazionato è una soluzione di pagamento ampiamente diffusa, che prevede la suddivisione dell'importo da corrispondere al fornitore di un determinato bene o servizio in due o più rate, da saldare ad intervalli di tempo definiti. A discrezione del venditore e del canale prescelto per la rateizzazione, questa possibilità potrà essere offerta gratuitamente o a fronte del pagamento di interessi. Di solito tutte le rate hanno importo uguale; tuttavia, in alcuni casi le prime possono essere più salate in quanto comprensive di interessi e altri oneri a carico del cliente.

I negozi fisici e virtuali offrono la possibilità di rateizzare le spese appoggiandosi alle società finanziarie oppure a piattaforme e applicazioni specializzate. In questi casi, sia l’importo della rata che la cadenza del piano di rientro saranno rigidamente fissate e molto spesso il cliente sarà tenuto a sostenere le spese di apertura e gestione della pratica, nonché a versare degli interessi. In alternativa, i venditori possono decidere di prendere accordi individuali e personalizzati con i clienti, concordando modalità e tempistiche meno vincolate, ad esempio prevedendo rate di importo diverso l'una dall'altra e scadenze flessibili per i pagamenti.

Come attivare un pagamento dilazionato

Per attivare un pagamento rateizzato, è necessario che vi sia un accordo tra la parte venditrice e la parte acquirente. L’attivazione della dilazione avviene, di norma, tramite la sottoscrizione di un contratto, in cui deve essere esplicitato l'importo soggetto a rateizzazione: può essere l’intero corrispettivo spettante all’esercente, oppure solo una parte di esso. Il contratto conterrà inoltre l'indicazione del numero, dell'importo e dei termini per il pagamento delle rate; infine, dovrà indicare l'eventuale tasso di interesse applicato e l'entità delle sanzioni e delle more previste in caso di mancato o ritardato pagamento.

Le modalità di pagamento delle rate sono variegate: quelle più comuni sono l’addebito diretto su carta di credito e il RID bancario. In ogni caso, è possibile concordare con l’esercente, o con la società di intermediazione che gestisce la dilazione, metodi di pagamento alternativi, ad esempio tramite bonifico bancario o bollettino postale.

Vantaggi e svantaggi dei pagamenti dilazionati

La rateizzazione dei pagamenti comporta vantaggi sia per i clienti che per i venditori. Gli acquirenti, infatti, hanno la possibilità di suddividere una spesa corposa in un certo numero di rate più leggere e quindi meno impattanti sul bilancio familiare: di conseguenza, hanno la possibilità di concedersi acquisti che non potrebbero permettersi a prezzo pieno. Dal punto di vista del venditore, poi, i pagamenti dilazionati sono sinonimo di maggiori vendite, proprio perché mettono più persone nella possibilità di acquistare beni e servizi costosi.

Ciononostante, questa modalità di pagamento porta con sè anche alcuni rischi: gli acquirenti, non percependo il peso degli acquisti effettuati, corrono il rischio di attivare un numero eccessivo di contratti di pagamento dilazionato, cadendo così nella spirale del sovraindebitamento. Per i venditori, il rischio principale è quello di subire ritardi o interruzioni nei pagamenti e di vedersi costretti ad aprire annosi e costosi contenziosi legali per recuperare gli importi spettanti.

Pagolight: la soluzione di Compass per i pagamenti dilazionati

Le società di credito e le piattaforme che offrono la possibilità di rateizzare le proprie spese sono innumerevoli e offrono le condizioni più variegate. In questo multiforme panorama, un prodotto di grande interesse è Pagolight di Compass, che permette di rateizzare spese fino a 3.000 €, ad interessi zero, per un massimo di 12 rate con un importo massimo di 250 €. La procedura di attivazione tramite piattaforma digitale è semplice e fornisce esito immediato L'esperienza e l'affidabilità di Compass, azienda leader nel credito al consumo in Italia, garantisce regolarità negli addebiti automatici su conto corrente e carta di credito, liberando acquirenti e venditori da qualsiasi preoccupazione.