21 ottobre 2020
Aggiornato 09:30
Automotive

BMW investirà 25 miliardi di euro nella mobilità sostenibile

Gli obiettivi di sostenibilità di Bmw mirano a mettere su strada in tutto il mondo entro il 2030 più di sette milioni di veicoli con sistemi di guida elettrificati, due terzi dei quali completamente elettrici

BMW iX3, attesa entro fine anno
BMW iX3, attesa entro fine anno Ufficio Stampa

Con un piano decennale per la sostenibilità, BMW sottolinea il suo impegno per gli obiettivi dell'accordo di Parigi sul clima, concentrandosi principalmente sull'espansione della mobilità elettrica. Oggi, i marchi BMW e Mini con sistemi di propulsione completamente elettrici e ibridi plug-in rappresentano già circa il 13,3% di tutte le nuove immatricolazioni in tutta Europa, pari a 1,5 volte la quota media di tutti i marchi, che è circa l'8%. Bmw, che investirà 25 miliardi di euro al 2025 nella mobilità sostenibile, prevede che questa cifra salirà a un quarto entro il 2021, a un terzo entro il 2025 e al 50% entro il 2030.

I veicoli dei marchi BMW e Mini dotati di sistemi di propulsione elettrificata sono ora offerti in 74 mercati in tutto il mondo, dove sono stati venduti oltre 500.000 veicoli elettrificati fino al 2019. Entro la fine del 2021, questa cifra salirà probabilmente a oltre un milione. Nonostante le restrizioni legate alla pandemia, nella prima metà del 2020 sono stati venduti più veicoli BMW rispetto al corrispondente periodo dell'anno precedente.

Gli obiettivi di sostenibilità di BMW mirano a mettere su strada in tutto il mondo entro il 2030 più di sette milioni di veicoli con sistemi di guida elettrificati, due terzi dei quali completamente elettrici. Come risultato, le emissioni prodotte dai veicoli Bmw per chilometro percorso saranno ridotte di circa il 40% entro il 2030. La strategia per la mobilità sostenibile del futuro di Bmw, Number ONE > Next, si declina in diversi ambiti di intervento racchiusi nell'acronimo D-Aces (Design, Autonomous, Connected, Electrified and Services/Shared).

La BMW X3 sarà il primo modello disponibile con tutte le motorizzazioni: benzina e diesel ad alta efficienza con tecnologia ibrida a 48 volt, ibrida plug-in e 100% elettrica. Sulla BMW iX3, attesa entro fine anno, farà il suo debutto la quinta generazione della tecnologia BMW eDrive, in grado di sviluppare 286 CV e 400 Nm di coppia (0-100 in 6,8s e velocità limitata a 180km/h) con una batteria di 80 kWh per un'autonomia fino a 520 (ciclo WLTP).

Case automobilistiche citano gli USA per i dazi

Le principali case automobilistiche Tesla, Volvo, Ford e Mercedes Benz hanno citato in giudizio il governo degli Stati Uniti per i dazi sulle merci cinesi, chiedendo la restituzione dei dazi doganali pagati sulle importazioni, con gli interessi.

Le cause sono state intentate nei giorni scorsi presso la Court of International Trade di New York e riguardano dazi imposti dal Rappresentante per il Commercio degli Stati Uniti sulle importazioni dalla Cina, che Tesla nel suo deposito ha definito «arbitrario, capriccioso e un abuso di discrezione».

Mercedes in una dichiarazione riportata da AFP, ha accusato Washington di «perseguire una guerra commerciale senza precedenti e illimitata che ha avuto un impatto su oltre 500 miliardi di dollari di importazioni dalla Repubblica popolare cinese».